A Pombia “Resistenza in festa” nel segno di Gianni Rodari

0

È in corso in questi giorni a Pombia “Resistenza in festa”, festa provinciale dell’Anpi (Associazione nazionale partigiani d’Italia). L’iniziativa si realizza grazie all’Anpi provinciale e all’associazione culturale Stella Alpina. Come spiega Michela Cella, presidente Anpi provinciale: “prosegue con determinazione e passione il nostro impegno nella difesa e nella diffusione dei valori scolpiti nella nostra Costituzione democratica e antifascista e nella necessaria attività finalizzata alla condivisione di conoscenza e cultura, unici strumenti utili per la costruzione di un presente migliore e un futuro possibile. È per questo che, anche e soprattutto in un momento di grande difficoltà come quello che stiamo attraversando, abbiamo deciso di riunirci per organizzare uno spazio di ritrovo e di incontro, nel pieno rispetto delle normative vigenti per contrastare la diffusione di una pandemia, che ha messo il mondo faccia a faccia con le sue fragilità. Abbiamo pensato che sia importante riprendere le nostre iniziative in mezzo alla gente. C’è bisogno di riguardarci negli occhi, di progettare e stare insieme. Abbiamo ritenuto che il modo migliore per farlo, potesse essere quello di strutturare due giornate con momenti conviviali e contenuti culturali, spunto di riflessioni per pensarci e ripensarci prendendo le mosse dal confronto e dalla condivisione di cose belle”.

Nel centenario della nascita di Gianni Rodari l’Anpi ha pensato di riferirsi a lui, alla sua opera, al suo impegno, al suo modo di vivere l’oggi e immaginare il domani, per scegliere il tema attorno a cui costruire “Resistenza in festa”. È così che l’Anpi Provinciale e l’associazione culturale Stella Alpina hanno tratteggiato il filo rosso delle giornate del 19 e del 20 settembre. Una 48 ore rodariana in parole, musica, immagini con proposte per grandi e piccini, con una grande offerta culturale di sicuro interesse, anche per chi lavora nel campo della didattica e dell’educazione.
Due mostre, la presentazione di libri, lo spettacolo dei Cantosociale e molto altro. Saranno presenti gli stand degli organizzatori e di una libreria resistente con una sezione specifica dedicata a Rodari. Per tutta la durata della manifestazione sarà presente un servizio di bar e ristorazione. Per il pranzo della domenica sono aperte le prenotazioni.

Le iniziative si terranno al Palatenda di Pombia in via Santa Caterina. Domenica 20 settembre, alle 11, “Sogno di diventare”, lettura animata a cura di Alba Galbusera, ispirata all’opera di Rodari (in caso di maltempo lo spettacolo si terrà nella Sala polivalente). Alle 13 il pranzo sociale. 

Si potranno visitare le mostre “Tre anni di storia d’Italia”, racconto della Resistenza e della lotta di Liberazione a fumetti tratto da Il Pioniere e “Rodari e il Pioniere”, una favola di pace per costruire il futuro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here