Improvvisa scomparsa di Marco Preti “Interior designer”

0

E’ improvvisamente deceduto Marco Preti, “Interior designer”, 64 anni, nato a Borgomanero. E’ stato trovato morto nel letto nella sua abitazione a Gattico la sera di venerdì 7 agosto.

Marco Preti, conseguita la maturità classica, aveva frequentato facoltà di architettura al Politecnico di Torino.  

Nel 1986 aveva fondato con altri tre professionisti lo studio Eifél di progettazione e design. Si dedicava con particolare passione al recupero di vecchi opifici, ispirandosi ai loft newyorkesi grazie alle esperienze fatte nei numerosi soggiorni negli Stati Uniti dalla metà degli ’70 fino agli anni ’90.          
Nel 1987 suo il progetto di recupero di un loft a Soho, New York. Nel 2004 fece parte di OltreOceano Design Team per l’elaborazione di un progetto relativo alle aree comuni di un palazzo a Miami in Florida.       

E’ stato autore dei restauri e dell’evoluzione dell’agriturismo “La Cappuccina” a Cureggio,  progettista di residenze all’estero (casa Costa Torres a Formentera, residenza sull’isola di Gozo – Malta); ha realizzato la linea di rubinetti MP1 per la Fima Carlo Frattini; l’immagine di spazi dedicati ai giovani quali Spazio X a Borgomanero e Meltin’Pop ad Arona.

Nel 2012, in collaborazione con l’Arch. Enrico Marforio, aveva progettato il concept per il nuovo aeroporto di Kinshasa.

Nel 2011, gli venne assegnato il premio Borgomanerese dell’anno (nella foto) con questa motivazione:            «Designer dalla spiccata personalità e dalla straordinaria inventiva, si è fatto apprezzare in Italia e anche oltre Oceano per la sua artistiche creazioni di assoluto prestigio che hanno meritato il plauso della critica e la recensione sulle più autorevoli riviste di settore nazionali ed estere».

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here