“Time to care”, aderiscono Anpas Grignasco, Nebbiuno e Ornavasso

0
Daniele Giaime

Anpas (Associazione nazionale Pubbliche assistenze) Piemonte ha aderito al bando “Time to care”. Il progetto del Dipartimento per le politiche giovanili, del Servizio civile universale e del Dipartimento per le politiche della famiglia della presidenza del Consiglio dei ministri, prevede azioni sui territori volte a favorire lo scambio intergenerazionale. In provincia di Novara e del Verbano Cusio Ossola, le associazioni Anpas che hanno aderito al progetto sono tre: Radio emergenza di Grignasco, Gruppo volontari ambulanza del Vergante di Nebbiuno e il Corpo volontari soccorso di Ornavasso (Vco). Ognuna di esse accoglierà nel proprio organico due giovani. Il bando è rivolto a giovani tra i 18 e i 35 anni che vogliono impegnarsi, per un periodo di sei mesi, in attività di supporto e assistenza agli anziani, categoria più fragile e considerata più esposta al contagio del Coronavirus Covid-19. Le attività  vanno dall’assistenza a domicilio o a distanza ad attività di “welfare leggero”, quali, ad esempio la consegna di spesa, acquisto farmaci, contatti con i medici di base, consegne a domicilio di pasti preparati o altri beni di necessità, accompagnamento a visite mediche, assistenza da remoto, anche mediante contatti telefonici dedicati all’ascolto e al conforto di chi è solo. I giovani selezionati saranno inquadrati con un contratto di collaborazione coordinata e continuata, con un assegno mensile pari a 375 euro netti, oltre ai contributi previdenziali.

«La nostra associazione è molto felice di aderire a questo progetto – dichiara Daniele Giaime, presidente di Ambulanza del Vergante -. Ringrazio il nostro Consiglio direttivo per avere accettato fin da subito di far parte del progetto, dando così la possibilità a due giovani di fare un esperienza intensa con noi sul territorio per aiutare le categorie più fragili come gli anziani, siamo stati molto impegnati e pressati dall’emergenza Covid e l’aiuto di due giovani con noi ci darà ancora più coraggio ed energie nuove, per affrontare il periodo successivo all’emergenza Covid-19 e sarà per loro occasione per toccare con mano da vicino quanta necessità esiste nel sociale, e quanto da fare c’è e quante persone meravigliose ci sono nel volontariato sui nostri territori che si prodigano per gli altri, sarà una arricchimento per tutti».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here