Armeno sarà “Paese dipinto”

0

Armeno sarà “paese dipinto” come lo è Legro di Orta San Giulio e come lo saranno Pettenasco e Gargallo.

La proposta è del sindaco Mara Maria Lavarini con l’Amministrazione comunale ed è stata presentata venerdì 31 luglio in municipio.

«Armeno è un comune di grandi potenzialità – ha detto Mara Maria Lavarini –, posto in una splendida posizione panoramica con una profonda cultura agro pastorale e zootecnica, attività a cui si lega quella culinaria e di conseguenza  i tanti cuochi conosciuti in tutto il mondo. Poi v’è la storia ed anche lo sport».

Nell’ambito sportivo, particolare rilievo al ciclismo (i passaggi del Giro d’Italia, il primo nel 1966 con Vittorio Adorni in Maglia Rosa: Adorni ha sposato Vitaliana Erbetta cresciuta al Mottarone); al motocross con una pista conosciuta in tutt’Europa;  al calcio: ad Armeno vi è una squadra che ha mezzo secolo di vita attiva.

Fabrizio Morea, promotore di “Legro paese dipinto” è stato incaricato ufficialmente dal Comune di coordinare il progetto: «Ad Armeno, che ora  fa parte dell’Accademia delle arti, s’inizierà con questo murales a cui lavoreranno venti artisti coordinati dall’omegnese  Michela Mirici Cappa, che ha coinvolto gli allievi dell’Unitrè di Omegna». Lo stesso comune di Omegna è partecipe del progetto.

Direttamente coinvolti anche la Pro loco con il presidente Luigi Arrigoni e Maria Grazia Cereda, storica e scrittrice.

Primo muro sarà quello appena fuori dal centro di Armeno: potrebbe essere quello situato nei pressi dell’asilo o un altro nelle vicinanze sotto l’ex asilo Sappa. Ma ne serviranno altri e per questo ci sarà un incontro con la popolazione.

Nella foto, Luigi Arrigoni,        Mara Maria Lavarini, Fabrizio Morea, Maria Grazia Cereda e Michele Mirici Cappa.                                               

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here