Novara: due iniziative di sostegno economico al commercio

0

Due iniziative di sostegno economico per il commercio novarese.

A promuoverlo il Comune di Novara: «I tre mesi di lockdown hanno fortemente penalizzato il tessuto economico che solo ora, dopo tanto tempo, sta cercando di risollevarsi – ha detto il sindaco Alessandro Canelli -. Le due iniziative sono a favore dell’artigianato e delle micro e piccole imprese, con l’obiettivo, per una di queste, di prevenire eventuali fenomeni di usura che, in un momento come questo, potrebbero insinuarsi nel nostro territorio». 

SOSTEGNO PER L’ACCESSO AL CREDITO

A chi si rivolge?

La misura si rivolge alle micro e piccole imprese del commercio e dell’artigianato con sede legale nella Provincia di Novara e almeno un’unità operativa nel Comune di Novara. 

Oneri del Comune

Il Comune mette a disposizione 400 mila euro sul bilancio di previsione 2020 di cui 200 mila come fondo di garanzia e 200 mila per azzerare o abbattere il tasso di interesse. Tramite avviso pubblico, verrà individuato un  Confidi che applicherà un moltiplicatore di almeno 25 volte la cifra disposta dal Comune, assicurando un volume di finanziamenti per almeno 5 milioni di euro. 

Oneri del Confidi

Il Confidi si impegna inoltre a non applicare alcun costo di istruttoria e gestione della pratica, ma chiedendo solo eventualmente la quota di partecipazione al Confidi stesso, quota che sarà comunque restituita al termine del finanziamento. L’impegno del Confidi sarà quello di garantire la deliberazione a favore dell’impresa nel giro di 15 giorni al massimo.

Come richiedere il finanziamento?

A quel punto, le micro e piccole imprese potranno chiedere un accesso al credito garantito al 100% da un valore minimo di 10 mila euro ad un valore massimo di 40 mila, tramite un finanziamento della durata massima di 72 mesi di cui 24 di preammortamento. 

Chi potrà beneficiarne?

I soggetti beneficiari devono avere sede legale nella Provincia di Novara e possedere almeno un’unità operativa nel comune di Novara e possedere regolarità contributiva al 31 dicembre 2019. 


– SUPPORTO ALLE IMPRESE – “RIPARTINOVARA”

Comune e Camera di Commercio di Novara collaborano per l’attivazione e la realizzazione di questa misura di sostegno a favore delle imprese che operano nel territorio della città di Novara nei settori del commercio al dettaglio in sede fissa e dei servizi, incluse quelle artigiane, che sono rimaste escluse dall’erogazione di contributi.

Disponibilità economica

Il Comune di Novara mette a disposizione € 409.000 inseriti a bilancio con apposita variazione, ai quali si aggiungono € 50.000 da bilancio della Camera di Commercio di Novara, dietro accordo sottoscritto con il Comune. 

Cosa prevede la misura?

La misura prevede l’erogazione di contributi a favore di quelle categorie e codici Ateco esclusi da altri contributi o finanziamenti come quelli emessi dalla Regione Piemonte. 

Verrà emesso un avviso pubblico attraverso il quale saranno elencati i codici interessati dalla misura. Le domande da parte del commerciante o artigiano saranno presentate con apposita modulistica che verrà pubblicata sul sito del Comune di Novara; dopo la valutazione da parte degli uffici, verrà emesso il contributo con bonifico bancario.  


«Oltre alla collaborazione con l’iniziativa del Comune di Novara – ha aggiunto Maurizio Comoli, presidente della Camera di Commercio di Novara – la Camera di Commercio ha accantonato circa 2 milioni 250 mila euro destinate alle imprese del territorio, cifra che verrà erogata sotto forma di contributi per progetti legati principalmente alla digitalizzazione e all’innovazione. Il 2020 è uno dei periodi più difficili degli ultimi 100 anni: le imprese in questo momento hanno bisogno di aiuto per ripartire in tutta sicurezza e riprendersi dopo tre mesi di lockdown».

Le misure sono state illustrate dall’assessore al Commercio Elisabetta Franzoni, al Bilancio Silvana Moscatelli e dal direttore generale Roberto Moriondo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here