Cameri: riqualificando l’area ex Bossi appartamenti e supermarket

0

Cameri potrebbe avere presto un nuovo supermercato. L’iter del progetto, che riguarda la riqualificazione dell’area ex Bossi, era stato avviato alcuni anni fa e nei giorni scorsi ha visto l’approvazione in Consiglio comunale del Progetto integrato di riqualificazione urbana proposto da Comune e Impresa Edile Airoldi Srl (proprietaria dell’area). Questo passaggio avvicina la rinascita dell’ex area filatura della Bossi, ed est di via Galileo Galilei: una superficie di 43 mila metri quadri che sarà oggetto di una trasformazione urbanistica che prevede la realizzazione di una nuova area residenziale, su 19mila metri quadri, con ville, condomini o mini residence (con altezza massima di 3 piani) capace di accogliere 253 residenti. È prevista inoltre un’area commerciale di circa 2.500 metri quadri con una struttura di vendita più ampia (1.400 metri quadri: il tanto atteso supermercato) e altre più piccole. Tra le altre opere sono in progetto un’area di servizi e un nuovo parco verde pubblico attrezzato; all’incrocio tra via Galileo Galilei, via Michelona, via Dosso e via Partigiani sorgerà una rotonda per mettere in sicurezza la viabilità.  A corredo del progetto, una serie di opere di urbanizzazione e di compensazione ecologica. In base all’accordo firmato tra Comune e Impresa Airoldi Srl sarà completamente risistemata una area di 28.000 metri quadrati oggi abbandonata all’ex Cava Novarese, dietro l’isola ecologica di via Matteotti: si tratta di un intervento del valore di circa 100 mila euro, che prevede anche la manutenzione dell’area per tre anni. È prevista anche la messa in sicurezza di uno stabile di proprietà comunale in via Cairoli, nel cortile dell’ufficio tecnico, un intervento dal valore di 115 mila euro.  «Si tratta di un progetto importante per Cameri, che recupera e riqualifica una vasta area del tessuto urbano – ha spiegato l’assessore all’urbanistica Rosella Monfrinoli in consiglio comunale -. Finalmente si avvicina l’apertura di un nuovo supermercato, tanto attesa dai cameresi, della cui mancanza ci siamo accorti proprio durante queste settimane di emergenza sanitaria. Un solo supermercato, infatti, non è più in grado di soddisfare le esigenze di tutti i residenti. Ora l’iter autorizzativo proseguirà. Confidiamo di arrivare al progetto definitivo entro l’anno. Poi apriranno i cantieri edili. È un momento importante per Cameri e per questa importante area, che ha ospitato per tanti anni uno dei fiori all’occhiello dell’industria locale e non solo, la tessile Bossi. Dal punto di vista architettonico, questa parte della filatura, alla cui progettazione lavorò anche il compianto architetto Gregotti insieme a professionisti cameresi, non presenta elementi di particolare rilevanza. Diverso invece il discorso per l’area ad ovest della via Galilei». 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here