Nuove norme d’accesso agli ospedali di Verbania e Domodossola

0
L'ingresso dell'ospedale Castelli a Verbania
L'ingresso principale dell'ospedale Castelli a Verbania

Da lunedì 18 maggio entrano in vigore nuove norme per l’accesso agli ospedali di Verbania e Domodossola. Le stesse regole valgono anche per chi si reca negli ambulatori. Sia per chi è in possesso di prescrizione con priorità d’urgenza entro 72 ore sia con priorità entro 10 giorni.

In ospedale a Verbania si accede a piedi solo dall’ingresso principale di via Fiume. Solo per le persone non deambulanti o trasportate da mezzi di soccorso, l’ingresso è da via Verna. L’ingresso sarà monitorato dagli infermieri, con la compilazione di un questionario di valutazione di primo livello e l’indicazione sul percorso da seguire.

La stessa modalità è prevista anche a Domodossola. Al San Biagio si entra a piedi dall’ingresso principale di piazza Vittime Lager Nazifasciti. Questo vale anche per le persone non deambulanti o trasportate da mezzi di soccorso.

L’Asl Vco informa, poi, che non potranno entrare negli ospedali gli accompagnatori di pazienti che non presentino assoluta necessità di assistenza. L’accesso in ospedale è dalle 7 alle 20, tutti i giorni. Rimane garantito l’accesso per urgenze al Dea.

Inoltre, in entrambi gli ospedali saranno collocati appositi cartelli per un giusto utilizzo di ascensori, sale d’attesa e sportelli. Vige l’obbligo di uso della mascherina.

Infine, a breve  riprenderà anche l’attività ordinaria, sia chirurgica sia ambulatoriale. Le persone che hanno prenotazioni per prestazioni non erogate per l’emergenza Covid saranno tutte richiamate per fissare la nuova data.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here