Buoni spesa: a Omegna si comincia la distribuzione

0
Omegna golfo vista dal municipio

Nel pomeriggio di oggi, mercoledì 8 aprile, avrà inizio la distribuzione dei buoni spesa che sarà effettuata dal personale del comune di Omegna, dai ragazzi del servizio Civile e dai volontari della protezione Civile direttamente al domicilio dei richiedenti aventi diritto. Si tratta di lavoratori stagionali, come cameriere/i, personale di pulizia, commesse/i con minori a carico, gravati da affitto o mutuo per la prima casa.

Sono 120 le domande per ricevere il buono spesa, pervenute dal 1 al 6 aprile presso l’ufficio sociale del comune. Di queste circa 80 sono state valutate positivamente dall’apposita commissione composta da Filippo Ardizzi, referente Caritas a Omegna, Sabrina Proserpio, assessore comunale ai Servizi Sociali e alle Politiche dell’Assistenza, Luca Vergerio, responsabile dell’ufficio Sociale del comune, e dai servizi di assistenza sociale del Ciss Cusio.

I buoni, del valore di 40 euro settimanali per i richiedenti e di 25 euro per ciascuno degli altri componenti del medesimo nucleo familiare, sono spendibili dal momento del ricevimento e fino al prossimo 10 maggio per l’acquisto di generi di prima necessità – fatta eccezione per alcolici e superalcolici – presso gli esercizi commerciali di Omegna che si sono resi disponibili. Si tratta di Alimentari Ale&Ste- via Bariselli, 6 – Crusinallo; Conad Omegna, via Tito Speri, 2; Coop: piazza Nobili de Toma, 13- Il Bottegone, via G. Leopardi, 3 – Bagnella; Lidl, via IV Novembre, 35, Margherita Conad, via L. da Vinci, 7 – Cireggio- Supermercati Savoini, via Risorgimento 16 e Lungo Lago Buozzi, 24; Tigros,  via IV Novembre, 294.

I buoni (spendibili uno a settimana) sono nominali, non cedibili, non frazionabili e non convertibili in denaro anche qualora l’importo della spesa fosse inferiore al valore del buono stesso. In caso di spese di importo superiore a quella dell’importo del buono in possesso, l’utente dovrà integrare la cifra dovuta con denaro proprio.

Nei prossimi giorni verrà fornita una seconda data di consegna delle domande per accedere ai buoni per coloro che non hanno potuto inviare il modulo entro il 6 aprile. «Abbiamo deciso di distribuire buoni spesa a copertura dell’intero mese, erogando circa 40 mila euro in tutto –precisa Proserpio. Ringrazio gli esercizi commerciali, come i Supermercati Savoini e la Lidl, che aumenteranno del 10% il valore del buono emesso direttamente in cassa, mentre Tigros di Crusinallo girerà direttamente al Comune il 15% del valore dei buoni spesi. Ringrazio anche gli altri esercizi commerciali che ci permettono di svolgere un servizio capillare sul territorio>>

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here