Ha raggiunto il mezzo milione di euro la raccolta fondi “SìAmoilVco”

0

Ha raggiunto il mezzo milione di euro la raccolta fondi “SìAmoilVco”, promossa dalla Fondazione Comunitaria del Vco. Un fiume di generosità da settimane sta contribuendo a rendere concreto il sostegno a chi è impegnato in prima linea – medici, infermieri e operatori del soccorso – nell’affrontare l’emergenza sanitaria.

I numeri parlano di circa 540 mila euro raccolti, grazie alle donazioni di enti, associazioni e privati cittadini. La Fondazione Cariplo ha contribuito a sostenere la campagna di raccolta fondi con 50 mila euro; la Fondazione comunitaria con 25 mila euro. A questi si aggiungono gli oltre 106 mila euro provenienti dalle circa 500 donazioni giunte attraverso il sistema on-line “For Funding”.

Ed, ancora, 25 mila euro è la somma donata dalla Fondazione Buon Lavoro; 30 mila euro quanto devoluto dalla rete delle associazioni di Verbania; 20 mila euro provengono dalla Caritas Diocesana, mentre altri 19 mila euro sono quelli del Fondo Rete Caritas Emergenza. Senza dimenticare, poi,  gli oltre diecimila euro provenienti da Fondi della Fondazione e soprattutto gli oltre 252 mila euro di altre donazioni.

NUOVI INVESTIMENTI: TRE ECOGRAFI E DIECI MONITOR

La solidarietà tradotta in raccolta fondi ha permesso ad oggi di investire il tutto nell’acquisto di materiale per il sostegno del mondo sanitario del Vco. Con circa 220 mila euro sono stati distribuiti: un sistema di monitoraggio con sei apparecchiature per la rianimazione; duecento caschi respiratori; 5 mila mascherine modello FFP2; otto sanificatori ad ozono; due barelle bio contenimento; mille tute tyvek; una linea supporto psicologico.

Sia gli otto sanificatori ad ozono – per l’igienizzazione nel breve tempo delle ambulanze – sia le mille tute sono state acquistate e distribuite alle associazioni cui fanno capo i servizi del 118: Croce Verde di Verbania e Gravellona Toce; Croce Rossa di Verbania, Domodossola e Cannobio; Volontari del Soccorso di Omegna e Villadossola; Squadra nautica di salvamento di Verbania.

«A tutto questo – afferma il presidente della Fondazione Comunitaria del Vco, Maurizio De Paoli, – si aggiunge ad oggi la disponibilità di 40 mila euro per l’acquisto di tre ecografi portatili per il triage domiciliare da assegnare ad altrettante Unità speciali di continuità assistenziale, una per ciascuna delle tre zone del Vco; e di una decina di monitor per controllo parametri per il reparto Infettivi del Castelli di Verbania. Il totale delle risorse al momento impegnate risulta così essere di circa 260 mila euro».

IL FUTURO: ATTENZIONE ALLE SECONDA EMERGENZA

Ogni donazione alla raccolta fondi “SìAmoilVco” diventa, quindi importante per far crescere questo fiume della solidarietà, che servirà anche per il prossimo futuro.

«La Fondazione Comunitaria del Vco – ricorda il presidente Maurizio De Paoli – si sta attrezzando per far fronte all’emergenza sociale che quella sanitaria inevitabilmente trascinerà con sé. La Fondazione sta quindi incrementando le risorse da utilizzare  a favore delle fasce sociali più deboli e fragili: disoccupati, famiglie in povertà, anziani, disabili. In questa ulteriore fase dell’emergenza la Fondazione intende confrontarsi e collaborare con chi quotidianamente è impegnato sul fronte dei bisogni sociali: Consorzi dei servizi sociali, Caritas e associazioni del Terzo settore».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here