Sei monitor per gli ospedali di Omegna, Verbania e Domodossola

0

Con il preciso scopo di aderire all’iniziativa lanciata nella prima metà di marzo dalla Fondazione Comunitaria del VCO allo scopo di raccogliere fondi utili ad acquistare 6 monitor per le sale rianimazione degli Ospedali di Omegna, Verbania e Domodossola, l’Associazione I Lamberti di Omegna ha organizzato un’asta di beneficienza.

A renderla realizzabile ci ha pensato la generosità e disponibilità di alcuni artisti, tra cui Rocco Zappalà, Germana Apostolo, Roberto Ripamonti, Siro Penagini, Giorgio Rava, Giulio Martinoli, Carlo Farioli, Giancarlo Zerboni, Nunzio Fucci, Sissi Sardone, Angelo Molinari, Ubaldo Rodari, F. Mancini, Osvaldo Tassera, Eliseo Uberti.

Nello specifico, dalla vendita di 16 dipinti realizzati a tecnica mista, acquerello, colori acrilici, inchiostri tipografici, carboncino, incisione, colori a olio, di 10 acqueforti e una stampa a secco contenute in un unico cofanetto di pregio e di una fotografia, sono stati raccolti e donati via bonifico ben 3.565 euro.

Ora, per il “bene della comunità”, in collaborazione con Il Brunitoio, Officina di Incisione e Stampa di Ghiffa presieduta da Sissi Sardone, l’Associazione fondata nel 2017 e presieduta da Giulio Martinoli è pronta a dare vita a una seconda asta di beneficienza.

Tre gli obiettivi da raggiungere:
1. dotare i presidi ospedalieri del nostro territorio di strumentazioni adatte ad affrontare l’emergenza sanitaria in atto in tutto il mondo;
2. attivare iniziative a sostegno del personale medico e infermieristico;
3. sostenere gli enti non profit del VCO che si sono spesi per la comunità in questo momento di forte contingenza.
Per riuscirci, artisti di fama nazionale hanno donato a titolo gratuito ben 24 opere che, per essere accessibili a tutti, avranno una base d’asta economicamente contenuta.

C’è tempo fino a giovedì 2 aprile alle ore 20 per contattare via telefono o WhatsApp il numero 340.2243654 o inviando un messaggio email all’indirizzo ripamonti.paolo@libero.it per indicare la propria offerta e il relativo codice abbinato all’opera di interesse.

Coloro che avranno effettuato offerte sullo stesso codice saranno prontamente avvisati qualora la loro offerta dovesse essere stata superata. Gli aggiudicatari dell’opera riceveranno un codice IBAN per il bonifico e potranno ritirare l’opera appena la situazione legata all’emergenza epidemiologica lo consentirà.

«Sono i gesti di grande levatura morale come questi che rendono uniche le realtà del nostro Paese – ha detto Sara Rubinelli, Assessore Comunale alla Cultura –. Sapere che in un territorio tanto piccolo quanto strabiliante come il nostro possano prendere vita iniziative come questa mi rende orgogliosa come componente di questa comunità, prima ancora che come Assessore Comunale. Ringrazio I Lamberti e Il Brunitoio per l’incredibile sforzo, l’ottima organizzazione e l’intraprendenza dimostrata. Mi unisco a loro nel ringraziare tutti gli Artisti e quanti contribuiranno alla riuscita di questa iniziativa».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here