S. Agabio: una petizione per chiedere strade più sicure

1

Dossi, piste ciclabili, segnaletica e autovelox fissi ravvicinati come quelli all’entrata di Galliate. E’ quanto si chiede dopo la morte del piccolo Achref, urtato da una moto e sbalzato a diversi metri di distanza mentre pedalava in corso Trieste con papà Ahmed. 

Una morte che ha scosso tutti. La gente chiede strade più sicure. Francesca Caserta, mamma di due bimbe, lo fa, promuovendo una petizione online, che ha già raccolto 300 adesioni. A S. Agabio si chiede tra l’altro una pista ciclabile in corso Trieste. Nella petizione si legge: «pretendere misure di sicurezza per pedoni e ciclisti per il rallentamento del traffico è doveroso. Chiediamo che vengano installati strumenti che frenino la folle corsa dei mezzi motorizzati, soprattutto vicino alle scuole». Seguono le zone dove si chiede di intervenire. Per firmare: http://chng.it/sWfBSDgVzN. Intanto, per ricordare Achref (che mercoledì pomeriggio è stato ricordato con un momento di preghiera sul luogo dell’incidente), l’Amministrazione ha scelto di illuminare di rosa e blu la Cupola, per tutti i bimbi morti troppo presto.

Servizio completo sul giornale in edicola

1 commento

  1. Ho segnalato molte volte alle autorità il problema della velocità di auto e moto in corso Trieste arrivando da pernate, la risposta è sempre stata il nulla…vergogna…e scommetto che non cambierà niente dato che questo quartiere è considerato il ghetto della città…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here