Novara calcio, presentato Andrea Cisco: «Sono carico». Il ds Urbano: «Voglio vedere qualcosa in più da tutti»

0

Presentato oggi a Novarello il primo acquisto del Novara calcio dell’era Rullo. Andrea Cisco, esterno d’attacco classe 1998 di proprietà del Sassuolo ma nei primi sei mesi dell’anno in prestito al Pescara è sembrato subito ben motivato.

«Sono carico e disponibile da subito per giocare» ha detto il giocatore.

«Siamo molto contenti del suo arrivo, la trattativa è stata abbastanza lunga. Abbiamo trovato un accordo per 18 mesi di prestito con il Sassuolo con diritto di opzione e contro riscatto» ha detto il direttore sportivo Orlando Urbano.

«Quando il mio procuratore mi ha proposto il Novara non ci ho pensato due volte – ha ribadito Cisco -. Le mie caratteristiche? Attaccare la profondità, la velocità e l’uno contro uno. La lacuna la fase difensiva e lo stacco ma sono qua anche per migliorare». A Pescara non ha trovato la spazio che pensava: «Partivo come il vice di Galano ma l’allenatore mi ha dato poco spazio. Se conosco già qualche compagno? Sbraga, giocava a Padova quando io facevo spola tra prima squadra e giovanili».

Novara che di fatto ha anche acquistato il centrocampista Strechie, per lui si stanno attendendo alcuni aspetti burocratici che si dovrebbero sbloccare nel fine settimana.

Sembra essersi raffreddata la pista per l’attaccante Citro del Frosinone.

Novara che guarda ora al mercato d’uscita. Su Barbiere c’è l’interesse di tanti club di A così come tante formazioni di B stanno seguendo Nardi.

«C’è la necessità di mettere tutti alla prova. Dobbiamo ritrovare la fame che non c’è stata a Lecco. La voglia serve negli occhi di tutti. Il tutti anche nel settore tecnico? Tutti devono metterci qualche cosa in più, nessuno escluso», chiude il ds Urbano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here