Il nuovo allenatore del Gozzano Antonio Soda: «Per me è come ritornare a casa»

0

 Oggi alle 13.30 allo stadio D’Albertas di Gozzano si è tenuta una conferenza stampa molto attesa: presenti il DS Alex Casella e il nuovo allenatore dei cusiani Antonio Soda.

Casella ha voluto per prima cosa ringraziare per l’opera prestata David Sassarini, esonerato domenica dopo il pareggio interno con la Pistoiese, sottolineando l’ottimo gioco espresso dalla squadra durante la sua gestione, gioco che però non ha portato ai risultati sperati fino alle decisioni di cambiare per dare una scossa all’ambiente.

“E’ nostra intenzione fare di tutto per mantenere la categoria. Il rientro di Antonio sicuramente è dovuto al fatto che conosce l’ambiente, è un gran professionista e sa quali sono gli obiettivi. Tutto ciò ha determinato la scelta fatta. Siamo convinti che col suo apporto raggiungeremo quanto prefissato a inizio stagione.”

Per quanto riguarda il mercato il DS ha dichiarato:

“ Stiamo facendo ancora delle valutazioni. Sicuramente in questi dieci giorni non staremo fermi e valuteremo se prendere ancora qualche rinforno dopo l’arrivo di un giocatore valido come Figliomeni. Per quel che riguarda Samuele Emiliano confermo che il contratto è stato rescisso ieri e che a oggi può firmare con un’altra società.”

E, a quelle che sono le informazioni in nostro possesso, Messina, in Serie D dovrebbe essere la destinazione dell’ex capitano del Gozzano.

“ Qui ho già lavorato – ha dichiarato invece Mister Soda – e dunque una volta chiamato ho accettato subito. Naturalmente arrivo dopo, con una squadra già costruita. E’ vero che siamo terzultimi, ma sono convinto che mettendoci a lavorare porteremo la barca in porto. Io a Gozzano sono stato molto bene e tornare è un po’ come tornare a casa dopo l’annata storica dello scorso anno e giocare finalmente a Gozzano mi da una motivazione in più. Io guardo sempre la classifica e penserò prima di fare altro a tirarci fuori dall’attuale situazione.”

Dichiarazione molto significativa quest’ultima visto che il suo predecessore ha sempre affermato che la classifica non andava guardata troppo e che si sarebbe sistemata una volta trovato il gioco.

“ Arrivare e dover subito andare in campo per una partita importante non è facile, ma fa parte del mio lavoro, cercherò fin da subito di iniziare a fare punti. Non si può stravolgere in un giorno quanto fatto, i ragazzi comunque hanno dimostrato disponibilità, io voglio lo spirito giusto, per magari, dopo essere usciti dalla zona retrocessione programmare per provare a muoverci anche in altre situazioni”

Presente in sala stampa, seduto in ultima fila, anche Francesco Fedato. Probabilmente un segnale, anche se nessuna parola è stata spesa sulla questione, che il giocatore sarà ancora parte del gruppo rossoblu e quindi in campo domani alle 15 al D’Albertas nel recupero contro l’Alessandria. 

Francesco Beltrami

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here