In tre in carcere per i furti a Cambiasca

0
vettura dei carabinieri di verbania

Sono tre le persone di nazionalità albanese, arrestate la sera di sabato 4 gennaio dai Carabinieri di Verbania, finite in carcere per aver commesso furti in abitazioni di Cambiasca. L’udienza di convalida del fermo è avvenuta questa mattina, martedì 7 gennaio, presso il carcere di Pallanza. 

I tre uomini, dopo aver messo a segno i furti, erano stati fermati a Fondotoce dagli uomini dell’Arma. L’auto su cui viaggiavano era stata già segnalata nei giorni precedenti dai Carabinieri del Nucleo investigativo, a seguito di altri furti in appartamento.

Individuati e pedinati dai Carabinieri, i tre ladri sono stati fermati nei pressi dello svincolo tra via 42 Martiri e via Malpensata. Nel tentativo di fuggire i malviventi hanno forzato il posto di blocco a Fondotoce: prima hanno imboccato in contromano via Malpensata, provocando danni ad una vettura dei Carabinieri e tamponando un’altra macchina; e successivamente si sono incamminati a piedi, tentando di dileguarsi.

I Carabinieri del Nucleo Investigativo insieme ai colleghi del Nucleo operativo Radiomobile e della Stazione di Cannobio li hanno individuati e arrestati, recuperando anche parte della refurtiva. l’auto usata dai ladri è risultata radiata dal Pra, in quanto intestata ad un prestanome di Pavia, proprietario di oltre 45 veicoli; a bordo gli uomini dell’Arma hanno trovato anche diversi attrezzi usati nei furti.

I tre fermati da un controllo sono risultati uno residente a Lodi e due senza fissa dimora; per uno di loro, inoltre, già esisteva un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica di Vercelli.

Le indagini dei Carabinieri di Verbania, intanto, proseguono per capire se la banda sia anche colpevole di altri furti avvenuti in zona a partire da novembre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here