Il centenario dei Re Magi a Vedasco di Stresa

0

«Da una ricerca storica si è risaliti alla data del 1920, che molto probabilmente è stato l’inizio di questa nostra manifestazione». Così Marcella Severino, a nome degli organizzatori, annuncia il traguardo dei cento anni raggiunto dalla rappresentazione scenica dei Re Magi lungo le vie, le piazze e i cortili di Vedasco, ridente frazione sulle alture di Stresa.

L’appuntamento è per domani, domenica 5 gennaio. Dalle 12, a Vedasco prenderà il via “Un borgo che diventa presepe” con gli antichi mestieri, i punti ristoro, il concerto di campane, il volo dei rapaci, l’annullo filatelico e la presentazione del libro – curato da Andrea Lazzarini – che ripercorre attraverso testi e ben 526 foto il secolo di storia della festa.

Alle 14.30 partiranno il corteo della Natività e quello dei Re Magi, con le diverse scene allestite in paese, tra cui il castello di Re Erode. Il tutto si concluderà in chiesa con la benedizione dei bambini e, al termine, ancora spazio ai giochi e al divertimento per piccoli e grandi, in attesa dell’arrivo della Befana che dispenserà doni ai bambini.

Per raggiungere Vedasco, dalle 11, di fronte alla chiesa parrocchiale di Stresa, sarà attivo un servizio di bus navetta.

Inoltre, a corollario, oggi sabato 4 gennaio, alle 18, nella chiesa di Vedasco sarà proposto un concerto Gospel; mentre, lunedì 6 gennaio, nella solennità dell’Epifania, sarà celebrata la Messa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here