Elena Loewenthal vince il Premio Stresa di Narrativa 2019

0

Con l’opera “Nessuno ritorna a Baghdad“, edita da Bompiani, la scrittrice Elena Loewenthal ha vinto l’edizione 2019 del Premio Stresa di Narrativa. La proclamazione è avvenuta nel tardo pomeriggio di domenica 27 ottobre, nella cornice delle sale dell’Hotel Regina Palace di Stresa, al termine della cerimonia conclusiva del premio organizzato dall’Associazione turistica Pro loco di Stresa.

A decretare la vittoria della Loewenthal è stato il voto della giuria dei lettori unito a quello della giuria dei critici, quest’ultima composta da Piero Bianucci, Emmanuelle de Villepin, Orlando Perera e Marco Santagata.

A completare la classifica della cinquina dei finalisti sono stati Andrea Tarabbia con “Madrigale senza suono” (Bollati Boringhieri); Giacomo Papi con “Il censimento dei radical chic” (Feltrinelli); Francesco Longo con “Molto mossi gli altri mari” (Bollati Boringhieri); e Claudia Durastanti con “La Straniera” (La nave di Teseo).

La targa intitolata alla memoria di «Gianfranco Lazzaro», storico presidente del Premio Stresa di Narrativa, è stata assegnata dalla giuria dei critici a “La donna della luna” di Matteo Severgnini (Meridiano Zero). Mentre le targhe speciali sono state attribuite alle opere “Nonnasballo” (Cairo) di Mirko Zullo e “Vento” di Fabio De Carli (Armando Dadò editore).

Il servizio completo sul settimanale in edicola da venerdì 1° novembre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here