Novara: “Parco del Mondo” di via Juvarra, dopo la protesta al via i lavori per la sicurezza

0
Parco del Mondo di Novara, iniziati i lavori di messa in sicurezza

Panchine rotte, giochi pericolosi, staccionata con chiodi, cestini divelti e poca cura del verde, questa era la situazione fino a lunedì del Parco “Il Giardino del Mondo” di via Juvarra. A segnalarlo al nostro giornale alcune mamme preoccupate che frequentano con i loro bambini il parchetto. Una situazione che dopo queste lamentele e la nostra segnalazione ad Assa, partecipata del Comune che si occupa anche della sistemazione dei parchi ha avuto riscontri positivi. Il parco è stato messo in sicurezza e da ieri è iniziata la sistemazione.

«Il “Giardino del Mondo” ha purtroppo subito svariati danneggiamenti per vandalismi, l’ultimo in ordine di tempo ci risulta di inizio estate – ci spiegano da Assa -. A seguito del sollecito espresso dai genitori e per vostro tramite, Assa ha iniziato a mettere in sicurezza la staccionata perimetrale e il parco, togliendo anzitutto i pezzi pericolosi e delimitando gli spazi. Da ieri si è iniziata la sistemazione di panchine, giochi d’arrampicata e gazebo. Al momento non è possibile ripristinare i giochi a molla, per i quali interverremo non appena ne avremo disponibilità». «Siamo molte contente, speriamo che poi mantengano in buono stato il parchetto con continua manutenzione – ci dicono le mamme Roberta Bordone e Manuela Molina -. A frequentare il parco tutti i giorni sono moltissimi bambini. Potenzialmente parliamo di oltre 300 perchè nelle vicinanze ci sono diverse scuole: elementari, materna e nido. Per troppo tempo non si è fatto nulla e lasciare giochi pericolosi non va certo bene. Oltre ai giochi rotti sono state per troppo tempo anche pericolanti le panchine. Auspichiamo anche una maggiore pulizia quotidiana e un aumento dei cestini visto che uno è stato divelto e ormai spuntava solo un pezzo di ferro. Si tratta anche di una questione di decoro urbano. Anche in altre zone periferiche bisognerebbe intervenire».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here