“Un Paese a sei corde”, giovedì 1° agosto a Oleggio due artisti internazionali insieme, Beppe Gambetta e JP Cormier

0

Un incontro musicale tra due chitarristi, cantanti e compositori di fama internazionale, Beppe Gambetta e J.P. Cormier, per anni reciprocamente “fans” l’uno dell’altro: il concerto sarà un incontro motivato dal grande piacere di suonare insieme, da gusti musicali comuni e da amicizia e stima reciproca. E’ quanto propone “Un Paese a sei corde” questo giovedì 1° agosto al Museo Etnografico alle ore 21 (ingresso gratuito).

Beppe Gambetta e J.P. Cormier nascono musicalmente rispettivamente a Genova e Halifax (Canada) e si sono entrambi ispirati alla chitarra acustica dei grandi maestri nordamericani senza però abbandonare le proprie radici. J.P. è anche grande interprete della tradizione “marittima” della Nova Scotia mentre Beppe ha da sempre integrato nel suo repertorio melodie del Mediterraneo e della sua Genova. Entrambi gli artisti sono anche cantanti e compositori e porteranno, per la prima volta in Italia, la magia del loro incontro. Il concerto di Oleggio sarà la prima occasione per vederlo in Italia! Beppe Gambetta è stato recentemente nominato “ambasciatore” di Genova dal sindaco di Genova Marco Bucci, in occasione della festa della Bandiera.

Il concerto è realizzato con il contributo di Avis comunale di Oleggio.

BEPPE GAMBETTA ha da sempre diviso la sua vita artistica tra Europa e America, dove da alcuni anni risiede,

restando però sempre legato alla sua Genova e all’Italia. Nel suo stile personale, Beppe porta la musica “roots”

americana ed europea a dialogare con un’unica voce, accosta “grooves” energici con melodie appassionate,

sperimenta influenze contemporanee e le musiche della tradizione popolare, dà nuova vita a musiche provenienti da periodi e luoghi diversi. Beppe è un ambasciatore internazionale della musica, convinto che l’arte possa allo stesso tempo intrattenere, valorizzare e rafforzare le relazioni umane.

Il canadese JOHN PAUL CORMIER ha iniziato la sua carriera a Nashville collaborando con artisti come Waylon Jennings, Chet Atkins, Earl Scruggs per poi ritornare in Canada e affermarsi come cantautore celebrato e premiato con vari Canadian Awards. J.P. è un artista poliedrico e ascoltarlo dal vivo è un’esperienza unica, in quanto l’artista sa unire presenza scenica, poesia e grande energia. E’ anche polistrumentista (banjo, mandolino, violino), ed è ritenuto uno dei virtuosi assoluti nel mondo della chitarra acustica. Il concerto di Oleggio sarà la prima occasione per vederlo in Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here