La nuova stagione teatrale del Maggiore a Verbania si aprirà nel segno di Ettore Bassi

0

«Speriamo sia una stagione che possa accontentare i gusti del pubblico. Due saranno i debutti assoluti e diversi i riallestimenti, con prove aperte al pubblico incontri e dibattiti con gli artisti».

Così Renata Rapetti, direttore artistico del teatro Il Maggiore a Verbania annuncia la nuova stagione 2019-2020, che con ventinove appuntamenti presenti in cartellone si propone ancora una volta variegata e di livello, visti i tanti nomi noti che calcheranno il palcoscenico verbanese.

 

Ad aprire le danze, in tutti i sensi, sabato 14 settembre sarà “Tango di periferia”, spettacolo con Silvia Priori e Roberto Gerbolès. Ma l’attesa è tutta per sabato 5 ottobre quando al Maggiore debutterà in prima assoluta l’opera di prosa “L’attimo fuggente” interpretato dall’attore Ettore Bassi e diretto da un maestro dello spettacolo musicale quale Marco Iacomelli.

«Sarà il fiore all’occhiello della nostra stagione– sottolinea la Rapetti. –La troupe teatrale sarà per venti giorni in città per le prove e gli allestimenti. Sarà un evento importante e unico, che richiamerà l’attenzione su Verbania».

Il servizio completo sul settimanale in edicola da venerdì 5 luglio.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here