Operazione “Active Schield”, controlli Polfer anche nel Novarese e Vco

0
controlli pasqua della Polfer tra Novara e Vercelli
Immagine d'archivio

Controlli anche nel Novarese e nel Vco per l’operazione “Active Schield”, realizzata nell’ambito della collaborazione internazionale di Polizia tra aderenti al network “Railpol”, associazione di Polizie ferroviarie e dei Trasporti Europee. Nell’occasione sono state eseguite in contemporanea su tutto il territorio nazionale e a livello europeo, nelle giornate del 26 e 27 giugno, servizi di controllo straordinario di natura preventiva a viaggiatori e bagagli, con particolare attenzione ai treni internazionali e dell’alta velocità, nonché alle stazioni ferroviarie, dove è maggiore l’afflusso di persone.

L’operazione “Active Shield”, disposta dal centrale Servizio di Polizia Ferroviaria, ha visto il Compartimento Polfer del Piemonte e Valle d’Aosta impegnato nei relativi servizi, con oltre un centinaio di operatori della specialità attivi in tutto il territorio della giurisdizione, coadiuvati da unità cinofile antidroga e antisabotaggio.

In particolare la Sottosezione di Domodossola ha identificato 139 persone, dirette e/o provenienti dal confine con la Svizzera, tra cui numerosi turisti, verificando anche la regolarità dei titoli per viaggiare all’estero.

A Novara, la Sezione Polfer, oltre alle stazioni FSI e Ferrovie Nord, ha presenziato il passaggio a livello su via Leonardo da Vinci, prevenendo pericolosi attraversamenti dei binari a sbarra abbassata come registrato e sanzionato in altre occasioni. Vigilanza estesa in serata allo scalo merci di Novara Boschetto, in passato utilizzato per passare illegalmente il confine. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here