Varata la nuova Giunta comunale di Verbania

0
Da sinistra: Rabaini, Franzetti, Marchionini, Brezza, Scalfi, Bozzuto, Comoli e Margaroli

Verbania, 17 giugno 2019 – Sobrietà, competenza, responsabilità, esperienza: sono queste le parole più vuole ripetute dal sindaco Silvia Marchionini, per descrivere in modo sintetico ed esaustivo le caratteristiche della Giunta comunale che con lei governerà la città di Verbania in questi prossimi cinque anni.

La presentazione è avvenuta pochi minuti fa nel salone d’onore di Palazzo di città. I nomi, che già circolavano alla vigilia, sono stati tutti confermati, così come il numero degli assessori che è di sette, uno in più rispetto a quanto era avvenuto nel 2014.

Unica presenza in continuità con la Giunta uscente, sindaco a parte, è quella di Marinella Franzetti, che viene confermata vice sindaco con delega ai Servizi alle persone: politiche sociali, farmacia, politiche della casa, welfare sociale, rapporti con i cittadini.

La componente rosa in Giunta si completa con Anna Bozzuto – la candidata che con 280 preferenze è risultata essere la più votata tra gli eletti in Consiglio comunale – a cui il sindaco ha affidato i Servizi finanziari: programmazione e bilancio, tributi.

La presentazione della nuova Giunta comunale di Verbania a Palazzo di città

Servizi culturali, istruzione, politiche giovanili, pari opportunità e società partecipate sono le deleghe in capo a Riccardo Brezza, il più giovane della squadra del Marchionini bis; mentre a Giorgio Comoli è stata data la delega per i Servizi alle imprese, ambiente e verde pubblico, trasporti e volontariato.

Il tema delicato dei lavori pubblici è stato affidato a Nicolò Scalfi, insieme al decoro urbano, ai servizi cimiteriali e ai rapporti con i quartieri. La compagine si completa con  altri due nomi: quello di Giovanni Battista Margaroli, assessore alla programmazione territoriale, all’urbanistica, all’edilizia privata, all’innovazione tecnologica e al demanio idrico e lacuale: e quello di Patrich Rabaini, a cui il sindaco ha chiesto di seguire i Servizi di controllo del territorio e la viabilità, lo sport e, novità, la prevenzione della corruzione e trasparenza.

Il sindaco ha mantenuto in capo a sé le restanti deleghe tra cui lavoro, personale, turismo e sanità.

Il servizio completo sul settimanale in edicola da venerdì 21 giugno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here