La novarese Esseco acquista la Hydrochem di Pieve Vergonte, siglato accordo al Ministero

0

Uno spiraglio importante di luce sul futuro è giunto ieri, giovedì 28 marzo, per la Hydrochem di Pieve Vergonte. A Roma, al Ministero dello sviluppo economico, la riunione convocata ad hoc si è conclusa con la sottoscrizione di un verbale di intesa che sancisce l’acquisto delle quote della società di Pieve Vergonte da parte del gruppo novarese Esseco.

La Esseco – come si legge in una nota sindacale congiunta – procederà all’investimento dell’impianto a membrane oltre ad una serie di importanti migliorie che verranno dettagliate alla presentazione del piano industriale che avverrà prossimamente.

«Esprimiamo tutta la nostra soddisfazione – dichiarano i sindacati – per l’importante obbiettivo raggiunto grazie alla sinergia tra tutti gli attori che hanno fattivamente operato. Un ringraziamento particolare a tutti i lavoratori che non hanno mai mollato, continuando a credere che lo stabilimento può e deve avere un futuro; a tutte le istituzioni che hanno collaborato trasversalmente; ed a tutti quanti hanno sostenuto la vertenza anche con semplici, ma importanti manifestazioni di solidarietà».

Soddisfazione è stata manifestata anche dal vicepresidente della Regione Piemonte Aldo Reschigna, ricordando come si sia «lavorato  da settimane  affinché  potesse essere raggiunto tale obiettivo, sostenendo nella trattativa con la proprietà  precedente  la proposta di acquisto di Esseco e dando disponibilità a verificare tutte le necessarie autorizzazioni nel tempo più celere possibile, a partire dell’incontro tenutosi la settimana scorsa, che ha approfondito tutte le tematiche autorizzative. L’intesa odierna rassicura i lavoratori. Questo è un fatto importante e consolida una presenza industriale sul sito di  Pieve Vergonte, obiettivo per noi altrettanto significativo. Nelle prossime settimane la Regione continuerà a svolgere il ruolo di facilitatore, per affrontare e risolvere tutti i residui problemi».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here