Comunità per minori Santa Lucia in festa per la patrona

0
E’ probabilmente la più antica istituzione del Bene novarese, accanto ai minori in difficoltà dal lontano aprile del 1599. Una realtà della solidarietà che ha attraversato la stessa storia di Novara. E’ la Comunità per minori Santa Lucia di via Azario 18, che anche quest’anno si appresta a vivere la festa legata alla Santa Patrona.
Una festa attesissima da tutto il team della Comunità, composto da educatori, operatori e volontari, dalla direttrice Cristina Signorelli e dall’intero Consiglio d’Amministrazione, da poco nominato e guidato da Emanuela Rossi, già direttrice della struttura di via Azario dal 2000 al 2010. Una festa molto sentita soprattutto dai ragazzi, che vivono questi cinque giorni di festeggiamenti, dal 12 al 16 dicembre, come un momento per incontrare la città e mostrare ai novaresi quello che sanno fare, presentando loro la realtà che li accoglie e li accompagna, giorno dopo giorno. Sarà anche la prima festa di Santa Lucia vissuta dal nuovo Cda, che ora resterà in carica per cinque anni. Lo sarà in particolare per due componenti del Consiglio assolutamente nuovi per il Santa Lucia, il vice presidente Antonio Costa Barbè, avvocato, e Maria Grazia Paiocchi, commercialista.
Il sipario sulla festa, come da tradizione, si alzerà mercoledì 12 dicembre con lo spettacolo dei ragazzi del Santa Lucia, che si esibiranno in “CircusLive@noi.com“, in sinergia con la scuola Dimidimitri. Ci sarà anche uno special guest molto apprezzato. L’appuntamento è dalle 21. Il clou, giovedì 13, giorno della festa, con la messa solenne alle 11, che sarà celebrata nella chiesetta dedicata a S. Lucia in via Magnani Ricotti dal vicario generale della Diocesi, don Fausto Cossalter. Il 13 prenderà il via anche il banco di beneficenza, che resterà aperto sino a domenica 16.
Servizio completo sul giornale in edicola

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here