La Mitteleuropa per il Festival Cantelli al Teatro Faraggiana

0
Dopo l’“Omaggio a Morricone” di Pedroni, il programma del XXXVIII Festival Cantelli organizzato dagli Amici della Musica prosegue con il concerto della Mitteleuropa Orchestra, al Teatro Faraggiana giovedì 29 alle 21. Diretta da Vittorio Bresciani (nelle vesti anche di pianista) l’orchestra eseguirà la Rapsodia n. 2 in Do min. S. 244/1 , uno dei brani più famosi del maestro ungherese e la “Fantasia su temi popolari ungheresi” per pianoforte e orchestra S 123 e, nella seconda parte, il Concerto n. 2 in La magg. per pianoforte e orchestra S 125 e Les Préludes, poema sinfonico n. 3  S 97.
La Rapsodia n. 2, come la maggior parte delle Rapsodie lisztiane, è basata sul contrasto tra movimenti lenti e  malinconici (lassen) e momenti sfrentai e allegri (friska). L’ampia friska che chiude l’intero brano è diventata tanto celebre da potersi annoverare tra quei pezzi che costituiscono un patrimnio culturale musicale comune. la Fantasia è invece la versione per pianoforte e orchestra della Rapsodia ungherese n. 14 e in questa veste è gradevolmente arricchito di nuovi temi e nuove sonorità. Il Concerto n.2 è paradigma di un ripiegamento intimistico dell’estro compositivo di Liszt e uno sforzo di elaborazione tematica che sarà seguita da musicisti come Wagner e Debussy. Infine, “Les Preludes”, che sulla falsariga di altre “fantasie” (di Schubert o Berlioz) è esempio preclaro di svincolo dalla strettoia della ‘forma-sonata’ per la forma del brano in libertà, che lega l’ispirazione musicale con altre manifestazioni artistiche o paesaggistiche. Ingresso da 30 a 15 euro secondo i posti. V.B.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here