Novara calcio, inizia una settimana “normale” dopo il pari con l’Arezzo

0

Sarà una settimana “normale”, ovvero senza partite infrasettimanali quella che inizia oggi per il Novara calcio dopo il pareggio per 2 a 2 rocambolesco con l’Arezzo di ieri che lascia da una parte l’amaro in bocca per la buona prestazione e per l’ennesima mancata vittoria in casa e dall’altra fa tirare un sospiro di sollievo per il gol giunto al 93′.

Un match dove gli azzurri hanno avuto il giusto atteggiamento e questa è la risposta più positiva dopo la brutta sconfitta di mercoledì scorso contro l’Albissola. Novara però che inizia ad essere fortemente in ritardo in classifica e che deve assolutamente infilare un filetto di vittorie consecutive per risalire in graduatoria.

Mister William Viali nel dopo gara di ieri ha così commentato: «L’augurio è che l’episodio finale del pareggio ci faccia svoltare anche se c’è il rammarico per non aver vinto una partita che avremmo meritato di vincere tanto che anche sull’1 a 1 non ero contento per il risultati per la prestazione che abbiamo fatto. Sono orgoglioso dei ragazzi che hanno giocato una gara come bisognava fare dopo mercoledì anche se non abbiamo fatto niente di eccezionale ma solo quello per cui lavoriamo da luglio. E’ positivo non aver concesso quasi nulla agli avversari e aver difeso nella loro metà campo. Ho visto una squadra che ha lottato sulle seconde palle, ripeto fa male non aver vinto. L’abbraccio di gruppo dopo il gol del vantaggio nostro fa capire che tutti si rema dalla stessa parte nonostante le difficoltà, il cuore fa la differenza sempre. Dobbiamo tenere botta e continuare a lavorare e crederci, i segnali positivi sono stati tanti segnali. Il cambio di Cinaglia? Lo ha chiesto lui per i crampi, stava facendo una grande gara. Il non aver fatto giocare Cattaneo dal primo minuto? Ho scelto così perché era importante impostare la partita facendo molto volume, loro hanno una importante densità centrale».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here