Al Coccia in scena il verdiano Rigoletto

0

E’ lirica al Coccia. Il prossimo venerdì 5 ottobre alle 20,30  (replica domenica alle 16), va in scena il verdiano Rigoletto,  per la regia di Paolo Gavazzeni e Piero Maraghi (che tornano a Novara dopo i successi di Aida nel 2016 e Delitto e Dovere nel 2017 e la direzione di Matteo Beltrami, che prosegue il lavoro di formazione con gli studenti del conservatorio Cantelli. L’opera è una  nuova co-produzione della Fondazione Teatro Cocciacon il Teatro comunale di Sassari-ente concerti Marialisa de Carolis.

Gavazzeni e Maranghi hanno fatto di questa nuova ripresa dell’opera – prodotta dalla Fondazione Teatro Coccia  – un lavoro che gioca molto sull’impatto visivo, sul chiaro e lo scuro delle emozioni umane. E per farlo hanno usato la luce, i contrasti forti fra le tinte. «Lo spettatore – sottolineano le note di regia –  pur consapevole che il teatro è finzione, non può che rimanere totalmente coinvolto e profondamente sconvolto dinanzi alla vicenda di Gilda e Rigoletto. Quest’ultimo non ha redenzione, è vittima di se stesso, è destinato al tormento; Gilda, al contrario, vivrà in eterno nel nome di un amore idealizzato.  Due personaggi agli antipodi come il buio e la luce, il dubbio e la certezza, la difformità e la bellezza».

La scenografia di Leila Fteita è essenziale, rigorosa e si ispira alla pittura del ‘500, i personaggi, con i costumi disegnati da da Nicoletta Ceccolini vivono come ritratti sulla tela di un quadro, grazie alle luci di Emiliano Pascucci.

Le voci: nel ruolo del protagonista Roberto De Candia, Stefan Pop è il Duca di Mantova, Gilda è interpretata da Aleksandra Kubas-Kruk e il sicario d’onore Sparafucile è Andrea Comelli.

Il coro è querllo del teatro Coccia in collaborazione con gli allievi del conservatorio Cantelli di Novara e Alessandria. In buca l’orchestra Carlo Coccia diretta dal maestro Matteo Beltrami.

Ingresso da 62 a 32 euro.Ad anticipare la prima della stagione ogni giorno della prossima settimana appuntamenti in collaborazione con le realtà sinergiche del teatro novarese e organizzati dal teatro stesso.

***

Ad anticipare la prima di venerdì 5 ottobre, ogni giorno della prossima settimana ci sarà un appuntamento di approfondimento. Si parte lunedì 1 ottobre alle 21 presso la sede del Circolo dei Lettori al Broletto la prima delle Guide all’Ascolto a cura di Diana Re: pianista e divulgatrice musicale, accompagnerà i presenti alla scoperta di questo straordinario capolavoro del teatro musicale. Attraverso un linguaggio chiaro e semplice, esempi al pianoforte, aneddoti e proiezioni multimediali, vengono forniti gli strumenti necessari per riuscire a rispondere alla domanda: “Come si ascolta questa musica?”; una sorta di “cassetta degli attrezzi” da utilizzare all’occorrenza per un ascolto più attento e consapevole. Martedì 2 ottobre alle 18.30 l’STM- Scuola del Teatro Musicale organizza Incontro con Rigoletto, Conferenza di presentazione dell’opera Rigoletto tenuta dal Professor Roberto Tagliani: tra racconti e ascolti si scoprono i personaggi e le vicende dell’opera di Giuseppe Verdi. Ingresso libero e gratuito.

 

Mercoledì 3 ottobre alle 14.30 nel Foyer del Teatro Coccia la conferenza stampa di presentazione dell’opera e di apertura della stagione è aperta al pubblico, per conoscere direttamente dalla voce dei protagonisti la produzione di Rigoletto che sta per debuttare. Ingresso libero e gratuito.

 

Giovedì 4 ottobre alle 17 presso la Sala Musica del Conservatorio Guido Cantelli Rigoletto, ‘Prima della prima’: tavola rotonda sull’opera. Intervengono Attilio Piovano sul tema Rigoletto? Come le fettuccine. Non delude mai; Piergiuseppe Gillio: «Cortigiani, vil razza dannata…»: una svolta melodrammaturgica epocale; Luigi Canestro: Verdi patriota, visto attraverso i carteggi; Alberto Viarengo: Le fonti musicali di Rigoletto: una nuova epoca nella gestione dei diritti d’autore. Chiudono l’incontro le esibizioni di un soprano e un tenore che eseguiranno le arie più famose dell’opera. Ingresso libero e gratuito.

 

Infine, venerdì 5 ottobre alle 19.45 e domenica 7 ottobre alle 15.15 Due chiacchiere su Rigoletto: il direttore del Teatro Coccia, Corinne Baroni, con parte del cast accoglierà il pubblico già presente per le recite per scoprire qualcosa in più sull’opera prossima al debutto. Ingresso riservato al pubblico di Rigoletto. L’appuntamento  Due chiacchiere su… verrà riproposto in apertura di ogni titolo di nuova produzione della stagione teatrale in corso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here