A Roccapietra la Croce Rossa Italiana con “I care your children”

0
cri valsesia

Nel grande spazio verde di Roccapietra dalla scorsa settimana sono visibili tende, cucine da campo, servizi igienici, mezzi della protezione civile e della Croce Rossa Italiana, oltre a un folto gruppo di bambini e animatori. Si tratta della struttura da campo allestita dalla Croce Rossa piemontese, per ospitare in una vacanza estiva bambini provenienti da diverse località della regione. E’ un’attività che si rinnova da sedici anni e che vede impegnati volontari e personale educativo che accolgono e seguono per due settimane due gruppi di quaranta bambini e ragazzi segnalati da Comitati aderenti al progetto denominato “I care your children”.

Sabato scorso ha terminato la vacanza il primo gruppo di quaranta bambini e sono arrivati altri quaranta che saranno seguiti nella seconda settimana. Sono bambini e ragazzi dai sei ai dodici anni, che vivono disagi familiari o che hanno avuto nel loro vissuto situazioni difficili.

In concomitanza di fine prima settimana il campo è stato alle autorità territoriali, che hanno potuto vivere in prima persona l’esperienza che si offre ai bambini durante il soggiorno.

Sono intervenuti il Presidente Regionale della CRI Antonio Calvano, il presidente del Comitato di Borgosesia Pier Franco Zaffalon, il presidente del Comitato di Vercelli Mauro Olivero, il sindaco di Varallo Eraldo Botta con alcuni amministratori, il presidente della Pro Loco di Roccapietra che offre un’importante collaborazione all’iniziativa, il Comandante della Polizia Stradale di Varallo.

Accompagnati dai responsabili hanno visitato le strutture predisposte, hanno preso conoscenza della complessa organizzazione e del lavoro che si svolge, ma hanno soprattutto potuto cogliere il sorriso che illumina il sia pur breve periodo di spensieratezza vacanziera di cui possono godere questi bambini. La giornata ha visto anche la presenza di operatori della RAI 3, che hanno girato alcune riprese andate in onda durante i telegiornali regionali.

I bambini accolti nel campo svolgono attività in loco, ma anche sul territorio, con passeggiate, visite ad attività artigianali, giornate in piscina e sugli alpeggi. E’ questa un’occasione per conoscere le bellezze della nostra vallata  oltre a trascorrere con coetanei un periodo gioioso di vacanza, sia pur breve.

L’iniziativa partì nel 2002 da un’idea congiunta dei comitati della Croce Rossa Italiana di Borgosesia, Crescentino, Gattinara e Vercelli che realizzarono il primo campo vacanza a Scopello, sulle rive della Sesiain tenda. Erano presenti all’esordio pochi bambini, ma fu gettato il seme di quello che poi è diventato negli anni, da quando l’idea è stata fatta propria dal Comitato regionale, assumendo le caratteristiche che tutt’oggi conserva.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here