Vivi la Vita accanto ad anziani e a chi è solo

0
Vivi la Vita accanto ad anziani e a chi è solo

Settemila richieste d’aiuto l’anno, di cui il 3% per emergenze; 33mila telefonate in dodici mesi per fornire ascolto e compagnia a persone anziane e sole e ottanta volontari attivi nelle sedi di Novara (sede centrale), Cannobio, Borgosesia, Varallo e Quarona. Sono i numeri che fanno registrare mediamente i servizi di Telesoccorso e di Teleassistenza, forniti dall’associazione Vivi la Vita, da sempre accanto ad anziani, persone sole e persone affette da gravi patologie invalidanti, servizi volti a garantire agli assistiti una maggiore qualità e sicurezza della vita domestica. Un servizio che negli anni è mutato, adattandosi a nuove esigenze e alle ultime tecnologie. «Il Telesoccorso – spiegano Marco Migliorini, responsabile del servizio, e Marina Troiano, presidente Vivi la Vita – è nato nel 1990 nell’ambito della Caritas, che avviò a Novara il primo servizio di questa tipologia in Piemonte. Contemporaneamente partì la Teleassistenza. Dal 1993 c’è l’associazione, che porta avanti il servizio, arrivando in tutto il Novarese, nel Vco e in Valsesia». Il servizio principale è quello del Telesoccorso, che garantisce aiuto a domicilio: è attivo 24 h su 24, 365 giorni l’anno. L’associazione fornisce dispositivi in comodato d’uso gratuito che assicurano il collegamento con la casa degli assistiti con un piccolo telecomando tramite cui, premendo un pulsante, è possibile inviare richieste d’aiuto. Il volontario, dialogando in viva voce con l’assistito, accerta i motivi della chiamata, attivando, secondo le necessità, parenti, amici, medici, mezzi di soccorso. Da qualche tempo il Telesoccorso, come spiega Migliorini, «arriva anche fuori casa, grazie alle nuove tecnologie. Tramite un piccolo apparato chiamato Tracker Gps si può contattare la centrale operativa ovunque ci si trovi. Il Tracker invia un allarme tramite rete Gsm, trasmettendo anche la posizione esatta della persona grazie al segnale Gps satellitare. La centrale, ricevuto l’allarme, entra in viva voce con la persona, la localizza e contatta i soccorritori oppure i servizi di emergenza, garantendo all’utente un aiuto tempestivo. Ne abbiamo una ventina già messi a disposizione: uno ci è stato chiesto da un utente persino da Pesaro». La Teleassistenza è invece un servizio realizzato con telefonate di sostegno e compagnia. «La strumentazione usata per il Telesoccorso – conclude Migliorini – vuol essere qualcosa in più per la sicurezza dell’anziano, anche per chi soffre di disorientamento spaziale». Per info, numero verde 800950980; vivilavita@telesoccorsonovara.it; via S. Gaudenzio 11, dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12,30 (0321629200); www.telesoccorsonovara.it e pagina Facebook.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here