Autostrada A4, aumento per i pedaggi del 6,64%

0
autostrada a4 torino-milano

Fa discutere l’aumento dei pedaggi autostradali sull’A4 con l’entrata in vigore degli adeguamenti dallo scorso 1° gennaio.

«Dal ’99 le tariffe al casello sono salite mediamente in Italia del 75%, in particolare sull’A4, anno in cui la società divenne privatizzata – dice Aldo Caranta, vice presidente nazionale di Confartigianato Trasporti e presidente regionale degli autotrasportatori di Confartigianato -. Si osservano consistenti rincari dei pedaggi autostradali». Caranta si sofferma proprio sull’aumento dell’A4: «Nel 2010 gli aumenti avevano superato il 15%, nel 2011 sfioravano il 12%, nel 2012 oltre il 6%, nel 2013 il 3%, nel 2014 il 5,27%. Nel 2015 la media di aumenti fu dell’1,32%, per la Torino-Milano un incremento dell’1,5%. L’inizio del nuovo anno ha portato un ulteriore incremento pari al 6,64%».

Praticamente dal 2003 al 2016 sono aumentati del «187% sull’autostrada A4».

«Si tratta di aumenti – conclude – che danneggiano imprese e persone. Da una parte le imprese che devono muoversi per lavoro e che si vedranno ricaricare sui costi di materiali e servizi gli aumenti e, i pendolari che quotidianamente percorrono le tratte autostradali per lavoro».

Una situazione che ha suscitato molta discussione anche sui social tra le persone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here