Novara, nel 2017 avviati lavori per edilizia e strade da 17 milioni di euro

0
Viale Volta, lavori a Novara
Lavori in viale Volte a Novara

Ammontano a 17milioni di euro gli investimenti dell’amministrazione comunale di Novara per l’avviamento dei procedimenti previsti nel Piano Opere del 2017 per edilizia pubblica e strade. «Molte opere sono state concluse, altre sono in corso o inizieranno nei primi mesi del 2018, siano in linea con quanto stabilito» ha sottolineato l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune Simona Bezzi. Tra i lavori già eseguiti, 1milione e 200mila euro hanno riguardato la sostituzione led, 812mila euro i lavori per il Cuore Verde, la zona del Parco dei Bambini che dovrebbe essere riconsegnata alla città nella prossima primavera mentre molti riguardano la messa in sicurezza delle scuole: riqualificazione energetica della primaria “Rodari” e secondaria “Pier Lombardo” (137mila euro), altri 375mila sempre per la “Pier Lombardo” per quanto concerne la copertura e interventi di adeguamento. 310mila euro riguardano invece la copertura del secondo recimento del cimitero, 300mila per la rotonda XXV Aprile, 150mila per i marciapiedi di corso Risorgimento. Importo consistente per l’appalto triennale di agosto suddiviso in tre lotti: 981mila euro per interventi di carattere edilizio ed impiantistico per servizi e forniture, 432mila euro per manutenzione straordinaria di scuole e 915mila euro per edifici in cui lavorano i dipendenti comunali.

Sono invece in corso le gare (esecuzione 2018) per la rimozione amianto delle scuole “San Rocco”, “Galvani” e palestra “Coppino” oltre al bocciodromo per un costo lavori di 954mila euro. Altri 202mila euro per la sicurezza della scuola “Thouar”, “Bottacchi” e palestra “Bollini” e 211mila euro per la facciata della biblioteca “Negroni”. Sta facendo molto discutere la chiusura di viale Volta (300mila euro il costo dei lavori per l’adeguamento strutturale del Cavo D’Assi). Il viale avrebbe dovuto riaprire entro Natale, ma così non sarà. «L’inizio dei lavori è avvenuto a settembre dopo la chiusura delle acque – ha ribadito Bezzi -. Il cantiere è stato consegnato ad Enti di sottoservizi che hanno avuto intoppi e ancora non è stato riconsegnato al Comune. Dovrebbe avvenire la prossima settimana. Questo comporterà un ritardo di circa due mesi sulla previsione iniziale. Possiamo prevedere la riapertura circa a metà febbraio».

Il Bocciodromo di Novara subirà un intervento per rimuovere l'amianto
Il bocciodromo di Novara

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here