Da Pallanza alla Bassa Novarese: diversi i nuovi parroci annunciati oggi

0

Nelle messe prefestive di ieri, sabato 1, e poi in quelle di domenica 2 giugno è stata data comunicazione ai fedeli di diversi spostamenti e nuove nomine per il clero diocesano, decise in accordo con il Consiglio Episcopale Novarese dal vescovo Franco Giulio Brambilla. Ad essere coinvolte sono state diverse comunità parrocchiali.

CERANO
A Cerano nuovo parroco, dal 1° di settembre, sarà don Egidio Borella, che lascia la responsabilità delle parrocchie di Pallanza.
«Don Egidio è già conosciuto da molti di voi avendo vissuto i suoi primi anni di sacerdozio come coadiutore a Cerano dal 1982 al 1986. Da quella data si è poi trasferito a Verbania nella parrocchia dell’Immacolata e San Bernardino da Siena, prima come parroco in solidum con un altro sacerdote, poi come unico parroco dal 1995 fino ad oggi. In seguito al ritiro dalla parrocchia di Madonna di Campagna del ceranese don Rino Bricco, è diventato parroco anche di quella parrocchia e infine anche di una terza comunità, a Cavandone, sempre a Verbania – ha scritto il vescovo alla comunità della cittadina novarese -. Il suo ministero nella città di Verbania è stato lungo e molto fecondo, tanto che la stessa Amministrazione comunale gli ha conferito nel 2017 la “benemerenza della città di Verbania” in occasione dei suoi trentacinque anni di sacerdozio. Ora, dopo trentatré anni, ritorna con nuovo entusiasmo tra voi per continuare il cammino tracciato dai suoi predecessori. Dal mese di febbraio, dalla partenza di don Federico, siete stati accompagnati con grande impegno e generosità da don Paulo Floriani e, come Amministratore parrocchiale, da don Alessandro Maffiolini. Il mio grazie, e certamente anche il vostro, è molto grande verso di loro per la generosità e la competenza con la quale hanno assicurato la regolare vita della comunità».

PALLANZA
A raccogliere il testimone di don Egidio nelle parrocchie dell’Immacolata e San Bernardino da Siena, di Madonna di Campagna e di Cavandone sarà don Giovanni Antoniazzi, ha annunciato il vescovo con una lettera alle comunità per trasmettere «la comunicazione ufficiale di una notizia che già da tempo circola nella vostra città».
« Don Giovanni è nato a Borgosesia nel 1967, è sacerdote dal 1992 e ha vissuto i primi anni del suo ministero come coadiutore nell’oratorio di Grignasco, essendo contemporaneamente anche parroco della frazione di Ara – ha scritto il vescovo presentando il nuovo parroco -. In seguito è diventato parroco di Zuccaro, nel comune di Valduggia e infine, dal 2009 a oggi, parroco a Briga Novarese».
Anche don Antoniazzi prenderà giuridicamente possesso delle parrocchie il 1° settembre.

BRIGA NOVARESE
A Briga, arriverà don Giorgio Malvestio, attuale coadiutore della parrocchia dei Santi Pietro e Paolo in Oleggio. «Don Giovanni Antoniazzi è da dieci anni in mezzo a voi; conosco la sua intelligenza e generosità con la quale ha ben lavorato, ora arriva per lui questa ulteriore impegnativa chiamata ad un nuovo servizio pastorale. Lo ringrazio per la disponibilità e la prontezza con cui ha accettato la mia proposta; sono certo che anche voi, pur dispiaciuti della sua partenza, saprete ringraziarlo in modo adeguato – ha scritto il vescovo -.   Don Giorgio è nato a Camposanpiero (PD) nel 1971, è sacerdote da soli quattro anni, ma ha già vissuto una ricca esperienza pastorale che saprà ora mettere a disposizione della vostra comunità; viene con grande entusiasmo per continuare il cammino con voi».
A sostituire don Giorgio a Oleggio, sarà presto destinato un altro sacerdote, come ha scritto il vicario generale don Fausto Cossalter in una lettera al parroco don Massimo Maggiora e alla comunità oleggese: «Don Giorgio ha iniziato il suo cammino sacerdotale quattro anni fa a Oleggio insieme a te; avete testimoniato e condiviso una bella fraternità sacerdotale vivendo insieme le gioie e le fatiche pastorali di questa grande comunità, ora anche a lui è chiesto di assumere in prima persona la responsabilità diretta di una parrocchia. Don Giorgio inizierà ufficialmente il nuovo ministero di parroco a Briga Novarese al 1° settembre, mentre con il vicario territoriale stabilirà l’entrata ufficiale in quella parrocchia. Nelle prossime settimane sarò in grado di comunicarti anche il nome di un altro sacerdote che verrà ad Oleggio per collaborare con te per il bene della comunità».

PERNATE
Cambio anche alla guida di Pernate dove don Saverio Strigaro passa la responsabilità a don Andrea Mosca, attuale parroco di parroco di Garbagna, Tornaco e Nibbiola dove nelle prossime settimane verrà nominato un nuovo parroco.
«Don Saverio è parroco a Pernate dal 1998, e in questi ventun anni di presenza ha molto lavorato, sia nell’attenzione pastorale alle persone, sia nella cura delle strutture parrocchiali. Ricordo, tra il molto lavoro realizzato, il nuovo oratorio e il restauro della chiesa, che ha conservato e migliorato – si legge nelle lettera di mons. Brambilla-. Lo ringrazio di cuore per come si è speso senza riserve tra voi e anche negli altri incarichi diocesani che gli sono stati richiesti. Come vi ho già detto, don Saverio si dedicherà in questo anno alle proprie cure sanitarie, abitando nella sua casa paterna di Castelletto Ticino».
Don Andrea inizierà ufficialmente il suo servizio di parroco a Pernate il prossimo 1° settembre.

PRATO SESIA
Una novità anche nella Bassa Sesia, a Prato, dove dal 1° settembre a don Mario Vanini subentrerà don Fulvio Trombetta, che manterrà anche l’incarico di amministratore parrocchiale di Cavallirio.
«Don Mario, pur mantenendo un spirito giovanile, compirà tra pochi mesi ben novant’anni e mi ha chiesto per questo di essere sollevato dalla responsabilità giuridica desiderando continuare a vivere il ministero sacerdotale mettendosi ancora a disposizione dei fedeli – ha scritto il vescovo -. Abiterà quindi presso il Santuario del SS. Crocifisso di Boca dedicandosi al ministero della Riconciliazione e aiutando per quanto possibile i confratelli nelle diverse celebrazioni.Lo ringrazio di cuore per l’intelligenza e la passione pastorale che ha sempre testimoniato; amante del bello, e artista lui stesso, vi ha condotto per trentaquattro anni all’amore per il Signore. Sono certo che anche voi saprete convenientemente esprimergli la vostra gratitudine. A continuare il cammino tracciato da don Mario verrà don Fulvio Trombetta attuale Amministratore parrocchiale di Cavallirio. Don Fulvio, che voi già ben conoscete, assumerà la guida delle due comunità, favorendo ancor più un cammino comune tra voi e con tutta la vostra UPM. Per questo sarà necessario armonizzare con pazienza gli orari delle messe festive delle due parrocchie. Come abitazione si trasferirà nella casa parrocchiale di Prato Sesia, pur garantendo anche una presenza a Cavallirio».

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here