Elezioni Regionali 2019: a colloquio con Bertola, Boero, Cirio e Chiamparino

0
Elezioni Regionali Piemonte 2019, a colloquio con Boero, Bertola, Cirio e Chiamparino

Quattro candidati presidente, quattordici liste a sostegno e complessivamente 79 candidati nei collegi provinciali di Novara, Vercelli e Vco, per i quali sono in gioco sei posti in Consiglio (tre nel Novarese, uno a Verbania e due a Vercelli). Qui

Sono i numeri delle elezioni regionali in Piemonte: si andrà alle urne domenica 26 maggio, un Election Day (qui tutti i nomi dei candidati) nel quale i cittadini della regione subalpina saranno chiamati a scegliere anche i rappresentanti al parlamento europeo e i primi cittadini numerosi comuni. Sul territorio della diocesi di Novara saranno circa un centinaio quelli chiamati a rinnovare il sindaco – tra i quali il capoluogo Verbania – e 829 in tutta la Regione.

A sfidarsi per la guida di Palazzo Lascaris saranno il presidente uscente Sergio Chiamparino (qui la nostra intervista), Alberto Cirio (qui la nostra intervista), Giorgio Bertola (qui la nostra intervista) e Valter Boero (qui la nostra intervista).

Chiamparino è un uomo simbolo del Pd non solo regionale, con un impegno politico che inizia da lontano e che lo ha visto, prima che a Palazzo Lascaris, in Parlamento e soprattutto alla guida del comune di Torino, dove è stato confermato per due volte.

Guida una coalizione di centrosinistra che vede con i democratici anche Moderati per Chiamparino; Chiamparino Sì Demos; Italia in Comune; Chiamparino per il Piemonte del Sì; +Europa Si Tav e Liberi Uguali Verdi. Tra i candidati democratici tre consiglieri regionali uscenti delle province di Novara e Vco, tra i quali due assessori: i novaresi Augusto Ferrari (assessore al Welfare) e Domenico Rossi e il verbanese Aldo Reschigna (assessore al bilancio).

Alberto Cirio, Forza Italia, è il candidato di centrodestra. Già assessore regionale con Cota, ha alle spalle una carriera nella politica iniziata giovanissimo (nelle fila della Lega), quando è stato assessore e vicesindaco del comune di origine. Alberto Cirio è sostenuto da una coalizione di cinque liste: Si Tav si lavoro per il Piemonte; Cirio presidente Libertas Udc; Lega Salvini per il Piemonte; Forza Italia Berlusconi per Cirio, Giorgia Meloni Fratelli d’Italia. Nelle circoscrizioni di Novara e Vco, diversi i candidati che rivestono ruoli istituzionali e posizioni di spicco nei partiti locali.  Tra questi a Novara, per FdI, il presidente della provincia Federico Binatti e il consigliere regionale uscente Antonio Policaro, mentre per Forza Italia, il sindaco uscente di Oleggio Massimo Marcassa.

Nel listino, il presidente della provincia di Vercelli Carlo Riva Vercellotti, la coordinatrice novarese dei Giovani Padani Letizia Nicotra e il sindaco di Borgomezzavalle, il leghista Luigi Preioni.

Giorgio Bertola è il candidato del Movimento 5 Stelle, che come sempre corre da solo.

Nel listino regionale sono due i candidati dal nostro territorio: Fabio Barbieri, di Novara e Alvi Torielli, di Villadossola.

Tra i candidati nella circoscrizione di Novara c’è Luca Zacchero, volto storico del movimento novarese e competitor di Bertola nelle consultazioni interne per la scelta del candito presidente.

A sostegno di Valter Boero un sola lista, candidato outsider del Popolo della Famiglia. Non si presenta né a Vercelli né nel Vco.  A Novara candidati sono Maurizio Cerina, Alessandra Mondelli e Giuseppina Salsa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here