Il 26 maggio 18ª Giornata del sollievo, ad Arona porte aperte nella Struttura cure palliative

0

Porte aperte nella “Struttura cure palliative/hospice/terapia antalgica” del Presidio sanitario territoriale di Arona il 26 maggio in occasione della “Giornata nazionale del sollievo”. L’iniziativa, volta a tutelare il diritto dei malati a non soffrire, si celebra ogni anno l’ultima domenica di maggio ed è promossa dal ministero della Salute, dalla Fondazione nazionale Gigi Ghirotti e dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.

L’Asl Novara aderisce alla Giornata “aprendo le porte” nella struttura di via San Carlo 11 ad Arona (2° piano), dove il personale che opera all’interno del Servizio sarà a disposizione della popolazione domenica 26 maggio 2019 dalle 9 alle 12 per fornire tutte le informazioni, far conoscere le cure palliative, la terapia del dolore e l’Hospice e per sottolineare l’importanza per i pazienti di ricevere le cure adeguate, garantendo loro la migliore qualità di vita in fase terminale della malattia.

Non soffrire è un diritto di tutti, riconosciuto a livello legislativo dalla legge 38/2010 che si pone l’obiettivo di mettere al centro la persona che soffre, sia che sia assistita al proprio domicilio o in ospedale oppure in altra struttura sanitaria, assicurando al paziente, ai familiari e al care giver il sollievo e la dignità propria dell’essere umano.

«Le cure palliative rispondono a tutti i bisogni che si presentano in fase terminale di malattia, fisici, spirituali, psicologici, e sociali – dichiara Sandra Grazioli, dirigente medico responsabile cure palliative/hospice dell’Asl Novara –, mettendo in atto tutti quegli interventi terapeutici assistenziali utili al paziente in quello specifico momento, senza cadere  nell’accanimento terapeutico».

L’Hospice, operativo dal 2018, si trova all’interno del Presidio sanitario territoriale di Arona per far fronte ai bisogni dei malati e delle loro famiglie e rientra nella logica del “sollievo”. Il servizio di cure palliative effettua attività di consulenza per le strutture del Presidio ospedaliero  di Borgomanero, nelle Residenze sanitarie assistenziali e i Cav presenti sul territorio. Anche il presidio ospedaliero di Borgomanero dell’Asl Novara è da anni impegnato nella lotta contro il dolore, attraverso programmi di formazione degli operatori sanitari e tramite l’introduzione di trattamenti, in particolare del dolore acuto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here