Cureggio Oscar Wilde con gli attori della Compagnia della Cipolla

0
foto Patry Cometti

Attori non professionisti, ma certamente professionali hanno interpretato un’opera di Oscar Wilde, “L’importanza di chiamarsi Ernesto”, sabato 11 e domenica 12 maggio al Teatro San Rocco a Cureggio.

Ne sono stati protagonisti degli attori della Compagnia della cipolla di Cureggio: Emilio Beccaria, Luciano Brancalion, Cinzia Brunelli, Laura Cairo, Giancarlo Dalle Carbonare, Gregorio Fornara, Gloria Mantegazza, Paolo Preti, Tommaso Preti, Samuele Rossi, Danila Sartorio, Leonardo Scampini e Gianni Zaninetti. Regia di Costanza Daffara. Tecnici del suono e delle luci: Stefano Rescifina e Luigi Gabriele Smiraglia.

La commedia è una critica alla società vittoriana (periodo della storia inglese, regnante Regina Vittoria,  dal 20 giugno 1837 fino alla sua morte, il 22 gennaio 1901), che gli attori della Cipolla hanno saputo interpretare con ironia in modo brillante.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here