Ospedale unico e case della salute: convegno Cgil, Cisl e Uil a Intra

0

Si intitola “L’ospedale nuovo e le case della salute, come ridisegnare la comunità locale. La rete dei servizi sanitari del Verbano Cusio Ossola” il convegno in programma venerdì 15 marzo, alle 14.30, presso l’auditorium dell’hotel Il Chiostro in via Fratelli Cervi a Intra.

A promuoverlo sono Cgil, Cisl e Uil al fine di «offrire un momento di riflessione su un tema fondamentale per il territorio del Vco – spiega Attilio Fasulo, segretario generale Cgil Novara Vco. – Si parlerà dell’ospedale unico, ma anche della medicina territoriale che vede nelle case della salute un punto di riferimento importante per i cittadini».

In riferimento all’ospedale unico – tema tornato prepotentemente alla ribalta in questi ultimi giorni – il segretario generale della Cisl Piemonte Orientale, Luca Caretti, sottolinea come «sia importante non perdere per questo territorio un’opportunità del genere. Migliorare l’offerta sanitaria è decisivo per il futuro del Vco. Il nostro timore è che il tema “Ospedale unico” rimanga solo argomento da campagna elettorale. Non deve essere così. Chiediamo ai partiti di dimostrare la volontà di fare squadra: “Ospedale unico” significa sviluppo e occupazione per un territorio che ne ha estremamente bisogno».

A fare da eco è Roberto Vittorio, segretario generale Uil Novara Vco, sottolineando come «i tre ospedali di qualità del passato non sono più proponibili oggi; è una vana promessa che porterebbe i cittadini ad andare via per cure di qualità. Bisogna decidere quale futuro scegliere, il territorio vuole risposte concrete e non solo promesse da campagna elettorale».

A portare un loro contributo ai lavori del convegno, accanto ai tre segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, interverranno Aldo Reschigna, vice presidente della Regione Piemonte; Angelo Penna, direttore generale dell’Asl Vco; Flavio Ravasio, rappresentante dei medici di famiglia; Antonio Lillo, medico della Casa della salute di Cannobio.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here