Arriva Rock for life anni ’80: super ospite Johnson Righeira

0

Ancora un super ospite per la nuova edizione di Rock for life, concertone a fine benefico che quest’anno si terrà sabato 23 marzo al Pala Dal Lago di viale Kennedy e sarà targato anni ’80. Se lo scorso anno, per l’evento solidale, giunse in città Gianluca Grignani, per l’edizione 2019 arriva uno dei protagonisti degli anni ’80, nientemeno che Johnson Righeira, autore, insieme a Stefano Rota (in arte “Michael”), dei successi dei Righeria, da “Vamos a la playa” a “No tengo dinero” sino a “L’estate sta finendo” e ancora “Innamoratissimo”. Johnson, al secolo Stefano Righi, sarà al concertone con il gruppo “iPesci”. Protagonisti della serata anche una decina di gruppi locali e quindi, in due concerti distinti, i “Queen of five”, tribute band dei Queen, e la Rocketti band, per un concerto con le canzoni del Blasco anni ’80. Costo del biglietto, 10 euro. Si parte alle 19 con i dj set e poi via alle esibizioni.

Stamani, martedì 12 marzo, a Palazzo Cabrino, sede del Comune, la presentazione dell’evento. A illustrarne i dettagli gli assessori Franco Caressa, Marina Chiarelli e Valentina Graziosi, rispettivamente al Sociale, allo Sport e all’Istruzione. Con loro il professor Alessandro Carriero, presidente di For Life onlus, e il gruppo dei For Life music (da Francesco Farina a Flavio Pavia sino a Marcello Selvaggio).

I tre assessori non hanno «dubbi sul successo che, ancora una volta, sarà registrato dall’evento “Rock ForLife”, alla sua quarta edizione, in programma per il 23 marzo al Palazzetto “Dal Lago”. La onlus novarese ForLife, presieduta dal professor Alessandro Carriero, e il collaudatissimo gruppo “ForLife Music” hanno deciso di dedicare, come sempre, la serata a favore di realtà del territorio novarese: l’incasso, spese escluse, sarà devoluto a favore dell’Ensemble “ArtEssenziale”, progetto di musica e danza per ragazzi con diverse abilità curato da anni da volontari e dagli operatori dei Servizi socio-assistenziali del Comune, e a un altro progetto prevenzione dalle droghe, svolto in collaborazione con il Comune di Novara. Non possiamo pertanto che essere i primi sostenitori di questa importante manifestazione, che, all’insegna della musica degli anni Ottanta, un modo per unire genitori e figli attraverso la musica. I Novaresi – concludono gli assessori – hanno sempre risposto con entusiasmo alla chiamata di “Rock ForLife”: ci auguriamo che anche questa volta si confermi questo atteggiamento attento e positivo nei confronti delle fasce più deboli che vanno sostenute». Carriero: «un’iniziativa che si realizza grazie all’aiuto di For life music e che ripresentiamo per il quarto anno. Una grande festa di musica e solidarietà».

Servizio completo sul settimanale in edicola venerdì 15 marzo

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here