Alla maratona letteraria per “Voci di donna” tanti colleghi hanno ricordato la nostra Valeria Balossini

0

E’ stato un pomeriggio intenso e ricco di emozioni e ricordi, quello andato in scena venerdì 8 marzo, Giornata Internazionale della Donna, al Circolo dei Lettori, per l’ottava edizione del Festival letterario al femminile, “Voci di donna”.

La maratona letteraria, infatti, aperta a tutti, è stata dedicata a Valeria Balossini, la nostra collega scomparsa prematuramente lo scorso 6 gennaio a soli 51 anni e, da sempre, molto legata alla manifestazione, lei che, da grande professionista del suo settore, la cultura, non si perdeva un solo appuntamento. Lei che, in tutti noi colleghi, sia della redazione de L’Azione, sia di altre testate giornalistiche novaresi, ha lasciato un grande vuoto.

E sono stati in tanti a rispondere presente e a intervenire all’evento, per leggere brani letterari che si riferissero alle donne, ma che anche ricordassero, da parte di chi l’ha conosciuta, un legame particolare con Valeria.

In primis tanti colleghi, dall’attuale direttrice de L’Azione, Manuela Borraccino, al precedente direttore Antonio Maio, senza contare altre colleghe del settimanale di vicolo Canonica, che sono state fianco a fianco a Valeria sino a poco prima delle vacanze di Natale, sentendola ancora nei primi giorni dell’anno. E poi tante colleghe di altre testate, da La Stampa (Maria Paola Arbeia, leggendo un articolo di Michela Marzano, ha voluto unire nel ricordo di Valeria anche un’altra collega scomparsa prematuramente, Cristina Meneghini, che ci ha lasciati nell’agosto del 2014) al Corriere di Novara, da La Voce di Novara all’Ufficio stampa del Comune con Lalla Negri (che ha letto alcuni brani di Tiziano Terzani) sino alle assessore Elisabetta Franzoni e Marina Chiarelli, a Serena Galasso per l’Ufficio Stampa del Coccia, a Barbara Bozzola per Voci di Donna. A ricordare Valeria, con la responsabile del Circolo dei lettori, Paola Turchelli, anche l’assessore comunale alle Pari opportunità, Silvana Moscatelli, che ha riferito l’amore della nostra Valeria per la cultura, ma anche la vicinanza e la sua sensibilità alle persone anziane e agli animali.

Tanti i testi letti e molto intensi, da brani tratti da “Il piccolo Principe” ad alcuni testi di Alda Merini (letti da alcune frequentatrici degli incontri del Circolo), sino a stralci da “L’amica geniale” di Elena Ferrante a una poesia dedicata alle donne di Luis Sepulveda, a “La distanza tra me e il ciliegio” di Paola Peretti. Testi che, in futuro, verranno raccolti tutti insieme. Un intero pomeriggio per un grande saluto a Valeria, per un ‘ciao’ a Valeria, che rimarrà per sempre nei nostri cuori.

“Voci di donna” è poi proseguita con Andrea Vitali e il suo “Certe fortune”, sempre venerdì. Sabato, invece, straordinaria accoglienza per Chiara Ingrao e il suo “Migrante per sempre” (intervista alla scrittrice sul settimanale tutt’ora in edicola). Oggi pomeriggio, invece, domenica 10 marzo, al Castello, dalle 17, con Alberto Pellai e Barbara Tamborini, per il volume “Il primo bacio”, una guida per genitori ed educatori che cercano le parole giuste per parlare d’amore ai ragazzi, aiutandoli a vivere la propria affettività.

Lunedì si riparte, poi, con Alice Cappagli, scrittrice e violoncellista, e il suo “Niente caffè per Spinoza”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here