Gozzano, trionfo dei cartapestai al 54° Carnevale

0

Archiviata anche la 54esima edizione del “Carnevale Gozzanese”. La Pro Loco, che si avvale sempre del patrocinio e disponibilità del Comune e di altri enti e singoli volontari collaboratori, ha messo il timbro “successo” anche sul faldone di questa edizione 2019, logisticamente un po’ travagliata per i lavori in corso nella centrale piazza Matteotti. Undici i carri e gruppi partecipanti, in rappresentanza di dieci paesi del territorio. Predominano sempre, anche se un po’ in calo, gli oratori parrocchiali; molti i paesi affezionati all’appuntamento malgascino. Fiabe, film, ambienti, sport, i temi trattati e grande lavoro degli artisti della cartapesta. Si è aggiudicato questa edizione il carro dell’oratorio di Cressa “Paese Tropicale”, un invito a trascorrere le vacanze “ai Tropici, dove fa caldo, dove si viene accolti con sorrisi e collane di fiori”. Una trentina i partecipanti in costumi sgargianti e un carro in cartapesta di ottima fattura. Al posto d’onore l’oratorio di Gozzano che ha presentato Cappuccetto rosso in nuova versione col lupo buono, il cacciatore che non uccide e la nonna che accoglie tutti con una bella torta. Morale: “…niente tranelli, scene violente, né pregiudizi per chi è differente…”. Un bel carro in cartapesta , perfetto nei particolari e bambini, giovani e giovani genitori che hanno disegnato una splendida coreografia. Il successo lo hanno dedicato a nonno Roberto, prezioso collaboratore all’allestimento del carro, che sta attraversando un difficile momento. Terzo gradino del podio per un altro bellissimo carro ispirato alla preistoria con animali in cartapesta a grandezza naturale e una bella coreografia in costumi primitivi, il carro di Ameno.

Articolo completo sul giornale oggi in edicola

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here