Iniziativa contro bullismo e cyberbullismo all’Omar con #postaconiguanti

0

Guanti sui cancelli per dire ‘no’ a ogni forma di bullismo, compreso quello digitale. L’iniziativa, dal nome #postaconiguanti, parte da Fondazione Carolina, la no profit fondata da Paolo Picchio in memoria della figlia, prima vittima italiana di cyberbullismo a soli 14 anni. Una proposta sviluppata in occasione del Safer Internet Day, la giornata mondiale per la sicurezza in rete del 5 febbraio.

Un’iniziativa che, a Novara, ha coinvolto gli studenti dell’Omar, che hanno dato vita a un flash mob contro il cyberbullismo, decorando con vecchi guanti e cartelli l’ingresso della scuola. Presenti, con il preside Francesco Ticozzi, Paolo Picchio, il consigliere regionale Domenico Rossi, Gabriella Colla per l’Ufficio scolastico provinciale, l’avvocato Livia Pennetta, membro de Cda di Fondazione Carolina e il consigliere provinciale Andrea Crivelli. «La nostra partita è appena iniziata – ha detto Pennetta agli studenti – Sensibilizzare è importante, ma dobbiamo garantire alle vittime e alle famiglie assistenza adeguata in termini educativi, sanitari, ma anche legali. Il cyberbullismo non è una ragazzata». Picchio: «Non ho voluto mancare perché mai come in questa settimana, quella del Safer Internet Day, le parole di Caro sono importanti. A mia figlia questa campagna sarebbe piaciuta molto, perché il guanto simboleggia la protezione che mai faceva mancare alle proprie amiche».

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here