Decreto Sicurezza, Sergio Chiamparino: «I migranti non sono pacchi da spostare»

0

Il Piemonte ha inoltrato alla Corte Costituzionale un ricorso, sollevando un conflitto di attribuzione sul decreto sicurezza. È il presidente della Giunta Regionale Sergio Chiamparino a confermare il passaggio istituzionale al nostro giornale in una intervista che ci ha rilasciato in vista della sua presenza a Novara, questo venerdì (ore 18), per un incontro alla Caritas. «Si tratta di un’azione – spiega Chiamparino – che parte da un fatto tecnico, ovvero una legge che finirà per incidere in materie di competenza della regione come assistenza e sanità. Siamo convinti che Salvini con questo decreto, che non è neppure stato discusso al di fuori dal Governo, determinerà pesanti ricadute operative e funzionali sulla nostra azione amministrativa. Non possiamo fare di più, perché le competenze delle regioni non ci permettono di andare oltre, ma speriamo che ci sia anche qualche giudice che nel contesto di un procedimento civile o penale possa anch’egli proporre una eccezione di costituzionalità sul decreto. Noi come Giunta del Piemonte contestiamo, in ogni caso, anche dal punto di vista politico oltre che gestionale, il provvedimento del governo».

Articolo completo sul giornale oggi, venerdì 25 gennaio in edicola

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here