La premiazione dei Novaresi dell’Anno 2019 a Martelli, Pirali e Robiglio

0

Il programma civile della patronale di San Gaudenzio si è aperto, sabato 19 gennaio al Teatro Faraggiana, con la consegna del sigillo di Novarese dell’Anno 2019 da parte del sindaco Alessandro Canelli a tre personalità eccellenti della città, che si sono distinte nel campo della piccola impresa e della ricerca per «carisma, competenze e capacità, illustrando con le loro opere l’identità novarese».
Il prestigioso premio è stato conferito a Francesco Martelli, storico imprenditore locale «che ha saputo esprimere la sua capacità innovativa nell’azienda tipografica familiare, sempre pronto a dare una mano alla città in campo culturale e sociale»; a Carlo Robiglio, vicepresidente di Confindustria e presidente della Piccola Industria, «imprenditore appassionato e poliedrico, radicato nel territorio e capace di intercettare i processi innovativi»; alla giovane imprenditrice e appassionata ricercatrice Tracey Pirali, «figura innovativa, fondatrice di start up, che si è formata all’Università di Novara dove è docente, dopo aver compiuto esperienze all’estero. Il suo percorso ben rappresenta l’importanza e la potenzialità dell’Università nel territorio: un luogo di opportunità culturali, formative e lavorative per gli studenti novaresi».

Foto Agenzia Visconti

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here