Novara calcio, la risalita riparte con l’Albissola: lunedì alle 20,45 il match

0

Il Novara riparte da Albissola per provare a risalire la classifica. La squadra di mister Viali, lunedì sera, alle 20,45 sarà di scena a Chiavari con l’obiettivo di conquistare tre punti preziosi. Un Novara che potrà schierare Gonzalez e Buzzegoli e che ha recuperato tutti i giocatori indisponibili ad eccezione di Bianchi. Ma con quale obiettivo reale ricomincia il campionato? Lo abbiamo chiesto al direttore sportivo Ludi. «Ad oggi in termini di classifica è giusto dire che vogliamo far meglio rispetto al girone d’andata ma siamo al momento decimi per cui inutile sarebbe dire che vogliamo provare a vincere il campionato. E’ anche vero però che bisogna capire come si concluderà la questione del Pro Piacenza e che mancano tantissime partite per cui bisogna ragionare gara dopo gara. In termini di lavoro, una squadra che non perde da 13 partite vuol dire che è arrivata ad avere una identità, sostanza e che segue una linea corretta. Dobbiamo però fare un ulteriore passo in avanti e capire il perchè di queste tredici gare ne abbiamo pareggiate tante e vinte di meno di quelle che potevamo. Ecco, partite come quelle con la Lucchese e il Siena vanno tenute in pugno: il miglioramento va trovato proprio lì. Mi aspetta che gli acquisti di Gonzalez e Buzzegoli portino personalita, carisma e lettura delle gare. Contro l’Albissola mi aspetta una squadra che scenda in campo determinata e che abbia riattaccato la spina e che faccia di tutto per riguadagnare punti iniziando bene, siamo determinati». Sul mercato il Novara punta innanzitutto ad un difensore centrale. Molto dipenderà anche dalle uscite per capire se potrà arrivare un giocatore esperto o un giovane, visto il numero limitato degli ’96 che si possono avere in rosa, ovvero 14. In uscita possibili le partenze di Sansone, Ronaldo e Sciaudone. Altro partente sarà Peralta che dovrebbe approdare all’Olbia così come Armeno che ha rescisso il contratto. A centrocampo non dovrebbero esserci ingressi in quanto la società punta a Nardi, Mallamo, Schiavi e Bianchi. «Bisognerà capire cosa offre il mercato – conclude Ludi -, i movimenti potrebbero arrivare a fine mercato».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here