Ornavasso si è “fatta in quattro” per Natale (foto gallery)

0

Ornavasso, ancora una volta, si è fatta in quattro. Non è solo un proverbiale modo di dire, ma è la realtà dei fatti. Ieri sera, venerdì 21 dicembre, la comunità ornavassese si è data appuntamento nella chiesa parrocchiale di San Nicola per vivere un intenso momento di festa in occasione del Natale, unendo per la prima volta eventi di diversa natura, ma tutti quanti accomunati da un forte senso di appartenenza al paese.

Applausi a scena aperta li hanno meritati i giovanissimi cantori del coro Junior, diretto dal maestro Davide Grandi e accompagnati alle tastiere dalla maestra Greta Raciti. Lo avevamo annunciato e così è stato: il concerto “Il mondo che vorrei” è stato da pelle d’oca, con la proposta di un repertorio   ricco e vario, capace di far sognare. Ad impreziosire il tutto, poi, è stata la novità delle divise del coro, realizzate grazie al contributo del Comune di Ornavasso.

Un secondo momento significativo è stata la consegna – da parte dei sindaco Filippo Cigala Fulgosi e dell’amministrazione comunale – della “Sirena d’onore” al professor Giannino Piana. La più alta benemerenza cittadina quest’anno è andata ad un ornavassese doc, uomo di profonda cultura, che con i suoi studi, scritti e interventi pubblici ha saputo portare alto in tutto il mondo il nome di Ornavasso.

Terzo momento della serata è stata, invece, la consegna dell’ambito premio “Sportivo dell’anno”, istituito 36 anni fa dal Gruppo Alpini di Ornavasso e Migiandone. A vincere quest’anno il riconoscimento sono stati la coppia di arcieri Greta Zanoli-Roberto Maino e il pugile Nicola Torre. Accanto a loro sono stati consegnati anche dei riconoscimenti speciali ad Andrea Zoppis, per le sue imprese ciclistiche amatoriali alla Parigi-Roubaix e all’Eroica; ad Aurora Bartolozzi, per il suo impegno nell’equitazione; ad Alisia Galasso per i risultati ottenuti nella pallanuoto; e a Riccardo Oliva, giovanissimo ornavassese impegnato nell’atletica leggera e in particolare nel lancio del vortex.

Infine, quarto ed ultimo momento, è stata la consegna da parte del capogruppo degli Alpini di Ornavasso e Migiandone, Fermo Massimo, delle somme in denaro raccolte durante la cena benefica svoltasi a settembre. Oltre 2300 euro sono stati dati all’Oratorio parrocchiale, mentre 1180 euro a testa sono stati destinati alla missione in Indonesia dove operava don Ottorino Monaci e all’ospedale in Tanzania in memoria di Maria Teresa Saglio. Ulteriori mille euro sono stati consegnati, dividendoli in egual misura, alla Scuola di musica della Banda di Ornavasso e al Coro Junior.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here