Tre finaliste per la quarta edizione del Premio La Torre-Mattarella

0
Quarta edizione del premio Pio La Torre-Piersanti Mattarella per una tesi magistrale dedicata all’analisi dei temi del crimine organizzato e delle mafie. A promuoverlo, come dalla sua prima edizione, l’associazione culturale La Torre-Mattarella, presieduta da Roberto Leggero.
Tre sono le finaliste dell’edizione 2018: Valeria Biasco con “L’impegno educativo antimafia: l’esperienza didattica di Nando Benigno, ‘professore del sud'”; Eleonora Di Pilato con “State of Arms in Sub-Saharan Africa” ed Elena Rita Mendicino, con “Il contrasto alla ‘ndrangheta in Germania tra orientamenti interni e cooperazione internazionale”.
Alla premiazione, come sempre, saranno presenti il professor Nando Dalla Chiesa e il dottor Franco La Torre, figlio dell’onorevole Pio La Torre. L’evento ha avuto il sostegno economico della Fondazione Cariplo e ha il patrocinio del Comune e della Provincia di Novara.
Nel corso dell’evento sarà assegnato anche il premio speciale Paolo Viviani, in ricordo del giornalista novarese scomparso il 14 febbraio del 2017, grande amico e sostenitore dell’associazione. Il finanziamento della Fondazione Cariplo sarà usato per le spese di organizzazione e a sostegno delle giovani studiose e per fornire un contributo alla pubblicazione della tesi vincitrice.
La premiazione si svolgerà il 15 dicembre nella Sala Consigliare della Provincia di Novara, in piazza Matteotti a Novara, dalle 16,30.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here