Il Telesoccorso non chiuderà: dal primo dicembre sarà garantito dal Comitato di Novara della Croce Rossa

0

Il Telesoccorso, importante servizio a disposizione dei novaresi da oltre vent’anni, non chiuderà i battenti come si era temuto qualche settimana fa e, anzi, continuerà, pur con nuove modalità e l’ingresso di una nuova realtà, la Croce Rossa Italiana di Novara.

Niente chiusura, quindi, al 30 novembre, ma prosecuzione del servizio. Martedì pomeriggio  il presidente della Croce Rossa Italiana di Novara Paolo Pellizzari e Marina Troiano, responsabile dell’Associazione Vivi la Vita Onlus, che dal 1993 gestisce il telesoccorso a Novara, si sono incontrati per dare continuità al servizio: dal 1 dicembre 2018, infatti, il Telesoccorso verrà garantito dal Comitato di Novara della Croce Rossa Italiana.

“Conoscendo l’importanza di questo servizio per molte persone anziane a Novara, e considerata l’attenzione della Croce Rossa alle esigenze umanitarie, non ho esitato ad accettare la proposta di farlo diventare parte integrante delle attività sociali della Croce Rossa.” – spiega il presidente CRI – “in Croce Rossa conosciamo bene il valore dell’invecchiamento attivo e da anni ormai agiamo sulla fascia anziana della popolazione valorizzando le abilità di ciascuno”. In una prima fase, che dovrebbe durare qualche settimana, al fine di garantire la continuità, le chiamate provenienti da Novara e dalle zone limitrofe saranno inoltrate alla sede CRI di Arona, dove il servizio Telesoccorso è già attivo per gli utenti della zona; in un secondo momento tutti gli allarmi saranno gestiti direttamente dal Comitato CRI di Novara.
“Con grande piacere accolgo in Croce Rossa le persone che hanno gestito, fino ad oggi, il servizio con l’associazione Vivi la vita e che vorranno seguire il corso di accesso per diventare Volontari CRI: sarà certamente un valore aggiunto la loro conoscenza delle persone che già usufruiscono del servizio.” – spiega Pellizzari – “Invito chiunque altro voglia mettere a disposizione il proprio tempo per aiutare persone sole ad iscriversi al corso CRI.”
Grazie ai servizi della Croce Rossa già attivi sul territorio, acquisisce molta importanza l’integrazione del telesoccorso sia in occasione di emergenze, per l’attivazione tempestiva dei soccorsi tramite il Numero Unico per le Emergenze 112, che sul piano sociale: in futuro l’assistenza periodica telefonica potrebbe essere ampliata con ulteriori servizi di aiuto.
La Croce Rossa e tutti i Volontari sono onorati di dare continuità ad un servizio tanto importante per circa 300 persone anziane, e sarà nostro compito divulgarlo e farlo crescere per raggiungere sempre più persone in modo che tutti si possano, in futuro, sentirsi meno soli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here