Madre Maria Grazia Girolimetto nuova badessa dell’isola di San Giulio

0

E’ madre Maria Grazia Girolimetto la nuova abbadessa del monastero Mater Ecclesiae di Orta san Giulio. L’elezione è avvenuta durante il capitolo alla presenza del vescovo che si è tenuto ieri sull’isola. Succede a madre Anna Maria Cànopi che aveva fondato, 45 anni fa, la comunità e che la ha guidata da allora e che ora lascia  a 87 anni.

«E’ stato un passaggio di testimone preparato, avvenuto con dolcezza e condivisione – spiega don Dino Bottino, delegato episcopale per la vita monastica -. Oggi esprimiamo gratitudine per madre Anna Maria e vorremmo invitare tutti i fedeli della diocesi di Novara pregare per madre Maria Grazia e per tutte le monache di San Giulio. Un modo per accompagnare durante un passaggio “epocale” questa comunità monastica e queste donne che proprio alla preghiera hanno deciso di dedicare l’intera loro vita, perché possano continuare ad essere un faro di spiritualità per il territorio diocesano e per la Chiesa tutta».

Ed è proprio questo quello che è diventato il monastero – che oggi conta circa un’ottantina di monache – negli ultimi quarant’anni sotto la guida di madre Cànopi. La scelta, controcorrente e per alcuni quasi anacronistica della clausura, ha saputo trasformare l’isola in un centro contagioso di spiritualità, aperto, proprio nel raccoglimento e nell’ascolto, allo sguardo e all’attenzione ai problemi delle persone. Anche grazie proprio agli scritti di madre Cànopi, riconosciuta come una delle più grandi scrittrici di libri di spiritualità contemporanee.

Madre Maria Grazia Girolimetto è originaria di Figino Serenza in provincia di Como ed è in monastero da circa trent’anni. La nomina sarà ufficiale a partire da gennaio.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here