Domenica riparte “Musica a Rima”

0
musica

Giunge alla quindicesima  edizione la rassegna musicale estiva “Musica a Rima”, organizzata dall’Associazione Turistica Pro Loco di Rima, sotto la direzione artistica di Angelo Peracini.

Rima è un piccolo paese di origine Walser ai piedi del Monte Rosa, in Valsesia, situato a ben 1417 metri di altitudine ed è una frazione del comune di Alto Sermenza.

Questa stagione musicale, che in ogni edizione ha ottenuto un grande successo sia di critica che di pubblico, ha ospitato negli anni passati musicisti jazz come Enrico Pieranunzi, Fabrizio Bosso, Michel Godard, Rosario Giuliani, Javier Girotto, Luciano Biondini, Rita Marcotulli, Bebo Ferra, Guido Manusardi, Pietro Tonolo, Peo Alfonsi e musicisti classici come Cristina Dancila, Antonio Ballista, Guido Rimonda, Massimo Giuseppe Bianchi, l’orchestra d’archi Interpreti Italiani e altri ancora.

Ogni anno numerosi appassionati si ritrovano qui accomunati dalla passione per la montagna ma, soprattutto, da quella per la grande musica della quale la rassegna “Musica a Rima” è un’assoluta garanzia da tanti anni ormai.

Il programma completo prevede:

-Domenica 12 agosto, concerto di musica classica con Fabio Merlini, viola e Valter Favero, pianoforte.

In programma:  J. S. Bach “Sonata in sol minore BWV 1029”; F. Schubert “Sonata “Arpeggione” D.821 IN LA MINORE”; C. M. von Weber “Andante e rondo ungarese OP. 35”.

Fabio Merlini, è attivo come solista di viola, organo e clavicembalo. Nel 1991 inizia una brillante carriera con I Solisti Veneti di Claudio Scimone, orchestra che lo porterà ad esibirsi in veste di solista in tutte le sale più importanti del mondo. Ha collaborato con solisti di fama internazionale come Itzhak Perlman, Salvatore Accardo, Isaac Stern, Uto Ughi, Cecilia Gasdia, Katia Ricciarelli. Registra per case discografiche del calibro di DECCA, RCA Victor, Warner Fonit e dal 2001 dirige il complesso de I SOLISTI LAUDENSI, giunto quest’anno al 48º anniversario di attività’ concertistica.

Valter Favero, ha conseguito il diploma in pianoforte presso il Conservatorio “A. Steffani” di Castelfranco Veneto, sotto la guida del M° Massimo Somenzi, con il massimo dei voti e la lode, ottenendo un diploma di merito e borsa di studio. Ha suonato come solista con numerose orchestre ed è attualmente direttore dell’Asolo Chamber Orchestra. E’ direttore dell’Istituto Musicale G.F. Malipiero di Asolo dal 1992, direttore artistico del Festival Internazionale di Musica Malipieroconcerti ed è docente presso il Conservatorio “A. Steffani” di Castelfranco Veneto.

 

-Giovedì 16 agosto, Fausto Beccalossi, fisarmonica, Claudio Farinone, chitarra baritona e flamenca, Elias Nardi, oud (liuto arabo), Max Pizio, sax e clarinetto contrabbasso.

In programma: “Aktè”.

Aktè è un progetto scaturito da quattro musicisti di livello internazionale (Fausto Beccalossi è attualmente considerato uno dei massimi specialisti del suo strumento ed è stato per un decennio il fisarmonicista della band di Al Di Meola) operanti in ambiti differenti, dal jazz alla musica colta, fino ai linguaggi mediorientali. La bellezza, l’originalità dei timbri e la loro mescolanza sono i punti di forza di questo singolare ensemble. Le musiche spaziano nei diversi luoghi del Mediterraneo, sconfinando talvolta ad est: brani originali, reinvenzioni di musiche tradizionali di vari paesi, fino a inedite interpretazioni e improvvisazioni di brani tradizionali.

 

-Domenica 19 agosto, concerto jazz con Enrico Pieranunzi, pianoforte, Gabriele Pieranunzi, violino e Gabriele Mirabassi, clarinetto.

In programma: “Gershwin”.

Enrico Pieranunzi, è da molti anni tra i protagonisti più noti e apprezzati della scena jazzistica internazionale. Pianista, compositore, arrangiatore, ha registrato più di 70 Cd a suo nome e ha composto diverse centinaia di brani, alcuni dei quali sono ormai veri e propri standard suonati e incisi da musicisti di tutto il mondo (“Night bird”, “Don’t forget the poet”, “Fellini’s waltz”). Pluripremiato come miglior musicista italiano nel “Top Jazz” annualmente indetto dalla rivista “Musica Jazz” (1989, 2003, 2008) e miglior musicista europeo (Django d’Or, 1997), ha portato la sua musica sui palcoscenici di tutto il mondo.

Per il talento precoce e per le non comuni doti naturali di strumentista e di interprete Gabriele Pieranunzi si è imposto presto  all’attenzione del pubblico e della critica come uno dei migliori violinisti italiani della sua generazione.

Gabriele Mirabassi, è uno dei massimi virtuosi odierni del clarinetto jazz a livello internazionale.

 

I concerti si terranno nella Chiesa Parrocchiale di Rima con inizio alle ore 17.30 e ingresso a 10 euro. Ingresso gratuito ai minori di 16 anni.

L’organizzazione intende ringraziare sin d’ora gli sponsor che hanno aderito all’iniziativa ed in particolar modo la Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, sponsor principale.

Per qualsiasi informazione telefonare al numero 345 8095160.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here