Pensare, sentire, operare. Tre verbi che raccontano il percorso del discernimento su se stessi: «scoprire chi sono io, scoprendo per chi sono io». Lo ha detto il vescovo Franco Giulio Brambilla in apertura delle ruote dei giovani 2018, che ha preso il via questa mattina a Briga Novarese.

I ragazzi raggiungeranno nel primo pomeriggio Borgomanero, dove proseguiranno il lavoro di riflessione proprio sulla domanda “Per chi sono io?”.

«Per scoprire realmente chi siete – ha detto ancora il vescovo, offrendo una bussola ai ragazzi per il loro percorso e descrivendo i diversi ambiti sui quali lavoreranno nella giornata – dovete specchiarvi nell’altro, cercarvi nelle relazioni che vivete ogni giorno. Lo potrete, poi, scorgere nell’impegno quotidiano: nel lavoro o nello studio. Così come negli spazi di gratuità e di servizio che vi ritaglierete. Ma anche nella preghiera e nell’ascolto della Parola: per voi non sia un “dovere”, ma qualcosa che sentite».

(Foto Emanuele Sandon)

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here