Il Novara Jazz festeggia 15 anni: al via il 24 giugno con tante novità

0
Novara Jazz 2018

Si scaldano i motori per la 15ª edizione del Novara Jazz, 90 appuntamenti tra Novara e dintorni una macchina grandiosa di musica, animazione, cultura, che per quattro settimane, fino al 10 lgiugno, riempie la città e coinvolge anche il terrtorio, quest’anno con immersioni nella natura e serate nelle aziende vitivinicole e agrituristiche. A presentarlo, martedì 15 maggio in un’affollata sala degli specchi a palazzo Bellini sede BpN, il presidente del NovaraJazz Corrado Beldì, il presidente Fondazione BpN per il Territorio Franco Zanetta e il sindaco Alessandro Canelli con  le varie rappresentanze che hanno preso parte all’organizzazione e i tanti soggetti che verranno coinvolti.

Da tutti i complimenti per i traguardi raggiunti in qualità e in gradimento di pubblico, sempre più numeroso, tantissimi da fuori Novara e stranieri di passaggio.

Le novità’: Taste of jazz, Jazz Breakfast kids Novara jazz.

Taste of Jazz è l’idea di coinvolgere i produttori di vino: «Siamo riusciti a coniugare il jazz con degustazioni di vino, riso razza 77 e gorgonzola, in ben 11 appuntamenti con le aziende vitivinicole locali – ha spiegato Beldì – che presenteranno i loro prodotti nelle diverse location dei concerti in città e fuori Novara. Avremo con Atl una serata speciale, “Vigna a Suno”, (27/5) in compagnia di tutti i viticoltori della zona». Originali i due “Jazz Breakfast”, colazioni sotto la basilica con due giganti del jazz internazionale, del calibro di Hanks Roberts (2/06) e John Surman (9/06), che sarà premiato con la Chiave d’Oro NovaraJazz 2018.

Quest’anno il Novara Jazz pensa anche ai più piccoli: si parte sabato dal cortile della Canonica del Duomo con 2I “Rumori del Jazz” e alla libreria La Talpa, faremo laboratori a tema, letture animate e chiuderemo con la grande festa al Broletto. Gli appuntamenti per gli amanti del jazz internazionale sono davvero tanti. La prima settimana di concerti sarà un’immersione nei sapori e nella natura con concerti in acustica nel Parco del Ticino, poi chiese, musei e biblioteche, piazze e cascine e i luoghi della cultura.

Tra le chicche ci sarà il primo concerto italiano degli attesissimi Horse Lords (1/06), potente gruppo americano jazz-punk e dei Goran Kajfes Suptropic Arkestra (9/06), ensemble tra le più visionare delle scena contemporanea europea.  «Giovedì 31 maggio alle 22,30 – segnala Beldì – uno degli eventi clou dell’edizione: salgono sul palco del Cortile del Broletto i Pipe Dream. Pipe Dream è il frutto di una collaborazione internazionale tra il violoncellista statunitense Hank Roberts e quattro tra i musicisti più creativi e trasversali della nuova scena italiana: Pasquale Mirra, Zeno De Rossi, Giorgio Pacorig e Filippo Vignato. Da non perdere anche giovedì 7 giugno alle 21,30 nel Cortile del Broletto il concerto dei Pigreco, giovane gruppo di talentuosi musicisti novaresi vincitori della seconda edizione del Premio “Taste of Jazz” 2017.

Domenica 10 giugno alle 18 nel Cortile del Broletto si chiude con il concerto della Dedalo Swing Band con Claudio ‘Wally’ Allifranchini. Ma NovaraJazz non si ferma qui: il weekend 9/10 giugno vede protagonista la strada con la quarta edizione di StreetJazz e gli studenti di 13 conservatori da tutta Italia in 15 postazioni. Sono in programma anche presentazioni di libri alla Lazzarelli e al Circolo dei Lettori, aperture serali della mostra su Gaudenzio Ferrari, esposizioni di dischi 33 giri…Importante la collaborazione con gli studenti e ragazzi, per la parte gastronomica e di servizio, quelli del liceo classico linguistico Carlo Alberto per visite guidate anche in lingua e del liceo artistico, coreutico e musicale Casorati per decorazioni a tema delle vetrine.

Utile consultare il sito www.novarajazz.it.

foto di Mario Finotti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here