San Gaudenzio, il programma delle celebrazioni religiose

0
Uno scorcio di San Gaudenzio (Foto Visconti)

L’apertura dello scurolo di San Gaudenzio, questo sabato alle 15, segna un periodo molto particolare: l’Anno Gaudenziano, una celebrazione con la quale, come spieghiamo anche altrove, si vuole ricordare la ricorrenza dei 1600 anni dalla morte del primo vescovo di Novara che la tradizione fissa nel 418. Previste una serie di momenti di riscoperta della figura del Santo Patrono, an che nel segno del cammino tracciato dal XXI Sinodo Diocesano. Per quanto riguarda la Basilica che custodisce le reliquie di san Gaudenzio, al centro come sempre dalla festa del 22 gennaio, la visita sarà possibile ogni giorno festivo, questo per favorire i pellegrinaggi delle parrocchie e delle singole unità pastoriali missionarie, invitate a ripresentare in vari modi ai fedeli la figura del santo patrono, anche valorizzando le numerose chiese presenti in diocesi dedicate a Gaudenzio. Il programma della festa del 2018, oltre all’apertura dello Scurolo, ha come sempre quale momento centrale la Messa di lunedì 22 gennaio alle 10,30, celebrata dal nostro vescovo mons Brambilla, preceduta dal tradizionale omaggio della città, con il corteo civile e la cerimonia del fiore.

Da segnalare, nel contesto della festa, anche la messa delle 10,15 di domenica 21 gennaio con la presentazione delle figure dell’Azione Cattolica Diocesana, nel 150° della fondazione di AC Italiana. Il 28 gennaio sarà a Novara il vescovo emerito della città, cardinal Renato Corti che celebrerà una Messa Pontificale alle 10,30 in Basilica. Celebrerà in Basilica anche l’arcivescovo di Vercelli Mons. Marco Arnolfo che presiederà la Messa delle 18 di Lunedì 22 gennaio. Il vescovo di Ivrea (diocesi di origine di San Gaudenzio) mons. Aldo Cerrato presiederà la Messa di sabato 28 gennaio alle 18. Nel feriale dell’ottavario, da martedì 23 gennaio al lunedì 29 gennaio, sono previste 4 Messe: alle 8, alle 9, alle 15 e alle 18. La Basilica è aperta dalle 7,30 alle 19,30 senza interruzione il 21 e il 28 gennaio e chiusa dalle 12,30 alle 13,30 negli altri giorni. La Basilica, inoltre, resta aperta tutti i giorni dalle 9,30 alle 12 per una visita libera per le scuole di ogni ordine e grado, un invito a far conoscere l’arte e le tradizioni radicate nel cristianesimo.

In Basilica sono previsti anche appuntamenti culturali: mercoledì 24 gennaio(ore 21), si terrà una recital in novarese, Cüi ch’i Védan”; venerdì 26 gennaio (ore 18,30) conferenza su “Tanzio da Varallo nella Basilica di San Gaudenzio. tra la Milano Borromaica e la Roma di Caravaggio”; mercoledì 31 gennaio alle 20,45, concerto ufficiale con musiche di Beethoven e Mozart, diretto da Andrea Cappelleri e voce del soprano Manuela Bisceglie.

Qui sotto il programma completo della parte religiosa della festa (Download da qui)